George R.R. Martin e The Winds of Winter: “Ho scritto centiana di pagine”

George R. R. Martin ha dichiarato di aver lavorato molto in quest’ultimo periodo e che il 2020, per lui, è stato un anno molto produttivo. Il fermo dettato dalla pandemia, infatti, gli ha concesso di concentrarsi su The Winds of Winter, buttando giù centinaia di pagine.

“Ho scritto centinaia e centinaia di pagine di Winds of Winter nel 2020” – ha fatto sapere in un post George R. R. Martin – “l’anno in cui mi sono concentrato maggiormente sul romanzo fin dal suo inizio. Perché? Non lo so. Forse per via dell’isolamento. O forse perché ho ingranato. A volte ci impiego un po’ a ingranare. Adesso devo continuare così. Ho ancora centinaia di pagine da scrivere prima di condurre il romanzo a una conclusione soddisfacente. Spero di finire nel 2021”.

D’altra parte, come non ricordare quando George R. R. Martin aveva dichiarato nel 2019 che se entro luglio del 2020 non avesse terminato The Winds of Winter, sesto libro della saga “Le Cronache del Ghiaccio e del Fuoco”, i fan avrebbero fatto bene a imprigionarlo in una “piccola baita su White Island, di fonte a quel lago di acido solforico”. George R. R. Martin non ha dunque ancora terminato la sua opera, ma sicuramente ci sta lavorando ampiamente. Probabilmente la minaccia di essere recluso lo avrà preoccupato!

george r. r. martin durante la presentazione di un suo libroIn attesa di avere altre notizie in merito, vi ricordiamo che su HBO arriverà lo spin-off di Game of Thrones, House of the dragon, la cui regia sarà affidata a Miguel Sapochnik, anche co-showrunner assieme a Condal. La serie racconterà “l’inizio della fine della Casa Targaryen” e farà riferimento a Fire & Blood di George R. R. Martin. Qui potete trovare qualche informazione in più circa quest’ultimo punto e non solo.

Per tutte le news sul mondo del cinema e molto altro ancora, continua a seguirci sul nostro sito, CiakClub.

Facebook
Twitter