Dune di Denis Villeneuve sta incontrando problemi nella post-produzione

Dune è il film più atteso dell’anno. Il film di fantascienza con Timothée Chalamet tratto dall’omonimo caposaldo della letteratura sci-fi di Frank Herbert arriverà nelle sale a dicembre e, nonostante la drammatica situazione globale dovuta alla pandemia di coronavirus, non ha ancora subito alcun rimando.
Denis Villeneuve, però, sta incontrando vari problemi nella post-produzione del film. Per via delle restrizioni causate dal coronavirus, infatti, il regista canadese si trova a lavorare a distanza agli ultimi aspetti del film, effetti speciali e montaggio nello specifico.

“Avevo in programma di tornare on location per girare alcune sequenze aggiuntive in seguito perché volevo aggiustare il film dopo il pre-montaggio. Avevo bisogno di tempo. All’epoca non sapevo che ci sarebbe stata una pandemia, ma l’impatto della situazione sanitaria ha sconvolto il nostro programma. Dobbiamo fare le corse per finire il film in tempo perché abbiamo ottenuto il permesso per i reshoots in due settimane, significa che devo finire effetti speciali e montaggio da Montreal mentre la mia crew è a Los Angeles.”

Denis Villeneuve si è soffermato su quanto sia problematico lavorare al montaggio del film in remoto. Villeneuve, infatti, non può incontrare in sala di montaggio il suo montatore di fiducia, Joe Walker, che ha lavorato con lui in film come Sicario, Arrival e Blade Runner 2049.

“Ci sono cose che un regista può fare da remoto grazie alla tecnologia. La supervisione degli effetti speciali, con alcuni accorgimenti tecnologici, è semplice, ma il montaggio, per me, non lo è affatto. Essere lontano dal mio montatore Joe Walker è un problema, mai come ora ho compreso quanto il montaggio sia come suonare della musica insieme a un altro, è necessario essere nella stessa stanza Si tratta di interazione umana, spontaneità, energia. Mi manca non essere nella stessa stanza col mio montatore, lavorare così è davvero penoso.”

Questa e altre notizie su CiakClub.it

Facebook
Twitter