Dirk Gently, la serie basata sui romanzi di Adams, cancellata: lanciata una petizione per salvarla

La BBC rilascia un comunicato con cui annuncia la cancellazione di Dirk Gently, agenzia di investigazione olistica e subito viene lanciata una petizione per salvarla…

Se siete dei Nerd di vecchia generazione, sicuramente la Guida intergalattica per autostoppisti dell’umorista britannico Douglas Adams è stata, per voi, una lettura fondamentale dell’infanzia; ma se appartenente ad una generazione più recente, se siete cresciuti viaggiando, a piede libero, nel tempo e nello spazio con Doctor Who o risolvendo casi intricatissimi e connessi tra loro, comodamente seduti in un appartamento a Baker Street, allora non potreste mai, per nessuna ragione al mondo, rinunciare alla serie BBC Dirk Gently – agenzia di investigazione olistica. 

Nato dalla penna di Douglas Adams, Dirk Gently è un detective olistico, dunque persuaso che esista una fondamentale interconnessione tra tutti gli avvenimenti. Ma l’eccentrico detective interpretato da Samuel Barnett, è più del personaggio concepito nel 1987: è un britannico perfettamente compatibile con l’utenza americana, spogliatosi del tagliente umorismo britannico e calato nella società americana, tra i suoi stereotipi.

Dirk Gently

La BBC ne annuncia la cancellazione, al termine della seconda stagione, attraverso un comunicato:

“Siamo profondamente orgogliosi di questa serie brillante e abbiamo apprezzato moltissimo il lavoro svolto da Max Landis, Samuel Barnett, Elijah Wood e gli altri. E’ stato un privilegio poter lavorare con un cast e produzione così talentuso per queste due stagioni di Dirk Gently. Grazie a tutti i fan che ci hanno accompagnato in questa meravigliosa avventura.”

Immediatamente, il pubblico deluso si mobilita e parte una petizione per salvarlo:

Renew Dirk Gently’s Holistic Agency for Season 3/Future Seasons

La petizione si auspica che la serie di Mark Landis, riconosciuta come originale e brillante, possa continuare per una terza stagione o persino per molte altre stagioni a seguire e, a tale scopo, il malcontento dei firmatari sarà segnalato alla BBC, a Netflix e infine alla AMC Tv.

Leggi anche Netflix: le nuove uscite di gennaio

 

 

Facebook
Twitter