David di Donatello 2018: Ecco i vincitori decretati dall’Accademia

Mercoledì 21 Marzo si è celebrata la 62esima edizione dei David di Donatello, i premi assegnati dall’Accademia del Cinema Italiano alle eccellenze di casa nostra.

Durante una turbolenta prima serata di Primavera, sono stati consegnati i David di Donatello 2018. Una cerimonia decisamente sottotono, che va di anno in anno perdendo i fasti del cinema italiano: quei fasti che sono invece ancora vividi nei ricordi degli avventori del nostro cinema. L’intervento di Steven Spielberg, che ha ricevuto il Premio alla carriera, trabocca di ammirazione nei confronti del nostro cinema, legato ancora a quei nomi che costituiscono il mito del neorealismo italiano, come Fellini che, ricorda, andò ad incontrarlo per congratularsi con il regista di Duel accompagnandolo poi per le strade di Roma, impartendo lezioni sulla necessità di intrattenere il pubblico; mentre Diane Keaton, che ha consegnato il David di Donatello per la categoria Miglior Film, non ha lesinato di riconoscere il merito della sua intera carriera al grande amico e regista controverso, Woody Allen.

Anche Stefania Sandrelli riceve il Premio alla Carriera.

David di Donatello

La Presidentessa De Tassis, pronunciando il nome del vincitore per la categoria Miglior Film, ha ricordato che la serata stessa è stata tributata alle donne del cinema ed ha poi inneggiato alla diversità del cinema italiano, come cifra costitutiva dei David di Donatello.

MIGLIOR FILM

  1. A Ciambra
  2. Ammore e malavita, Manetti Bros
  3. Gatta Cenerentola
  4. La Tenerezza
  5. Nico, 1988

MIGLIOR REGIA

  1. Jonas Carpignano (A Ciambra)
  2. Manetti Bros. (Ammore e malavita)
  3. Gianni Amelio (La tenerezza)
  4. Ferzan Ozpetek (Napoli velata)
  5. Paolo Genovese (The Place)

MIGLIOR REGISTA ESORDIENTE

  1. Cosimo Gomez (Brutti e cattivi)
  2. Roberto De Paolis (Cuori Puri)
  3. Andrea Magnani (Easy – Un viaggio facile facile)
  4. Andrea De Sica (I Figli della Notte)
  5. Donato Carrisi (La ragazza nella nebbia)

MIGLIOR SCENEGGIATURA ORIGINALE

  1. A Ciambra
  2. Ammore e malavita
  3. La ragazza nella nebbia
  4. Nico, 1988 – Susanna Nicchiarelli
  5. Tutto quello che vuoi

MIGLIOR SCENEGGIATURA NON ORIGINALE

  1. La guerra dei cafoni
  2. La Tenerezza
  3. Sicilian Ghost Story –  Grassadonia, Piazza
  4. The Place
  5. Una questione privata

MIGLIOR PRODUTTORE

  1. A Ciambra
  2. Ammore e malavita
  3. Gatta Cenerentola, Luciano Stella e Maria Carolina Terzi, MAD Entertainment 
  4. Nico, 1988
  5. Smetto Quando Voglio – Saga

MIGLIOR ATTRICE PROTAGONISTA

  1. Paola Cortellesi (Come un gatto in tangenziale)
  2. Jasmine Trinca (Fortunata)
  3. Valeria Golino (Il colore nascosto delle cose)
  4. Giovanna Mezzogiorno (Napoli velata)
  5. Isabella Ragonese (Sole Cuore Amore)

MIGLIOR ATTORE PROTAGONISTA

  1. Antonio Albanese (Come un gatto in tangenziale)
  2. Nicola Nocella (Easy – Un viaggio facile facile)
  3. Renato Carpentieri (La tenerezza)
  4. Alessandro Borghi (Napoli velata)
  5. Valerio Mastandrea (The Place)

David di Donatello

MIGLIOR ATTRICE NON PROTAGONISTA

  1. Claudia Gerini (Ammore e malavita)
  2. Sonia Bergamasco (Come un gatto in tangenziale)
  3. Micaela Ramazzotti (La tenerezza)
  4. Anna Bonaiuto (Napoli velata)
  5. Giulia Lazzarini (The Place)

MIGLIOR ATTORE NON PROTAGONISTA

  1. Carlo Buccirosso (Ammore e malavita)
  2. Alessandro Borghi (Fortunata)
  3. Elio Germano (La Tenerezza)
  4. Peppe Barra (Napoli Velata)
  5. Giuliano Montaldo (Tutto quello che vuoi)

MIGLIOR DIRETTORE DELLA FOTOGRAFIA

  1. Tim Curtin (A Ciambra)
  2. Gianni Mammolotti (Malarazza)
  3. Gian Filippo Corticelli (Napoli velata)
  4. Luca Bigazzi (Sicilian Ghost Story)
  5. Fabrizio Lucci (The Place)

MIGLIOR MUSICISTA

  1. Pivio & Aldo De Scalzi (Ammore e malavita) 
  2. Antonio Fresa & Luigi Scialdone (Gatta Cenerentola)
  3. Franco Piersanti (La tenerezza)
  4. Pasquale Catalano (Napoli velata)
  5. Gatto Ciliegia contro il grande freddo (Nico, 1988)

MIGLIOR CANZONE ORIGINALE

  1. “Bang Bang” (Ammore e malavita) di Pisio e Aldo De Scalzi, interpretata da Serena Rossi.
  2. “A chi appartieni” (Gatta Cenerentola)
  3. “Fidati di me” (Riccardo va all’inferno)
  4. “Italy” (Sicilian Ghost Story)
  5. “The Place” (The Place)

MIGLIOR SCENOGRAFIE

  1. Ammore e malavita
  2. Brutti e cattivi
  3. La ragazza nella nebbia
  4. La tenerezza
  5. Napoli velata, Ivana Gargiulo – Deniz Gokturk Kobanbay 
  6. Riccardo va all’inferno

MIGLIORI COSTUMI

  1. Agadah
  2. Ammore e malavita – Daniela Salernitano
  3. Brutti e cattivi
  4. Napoli velata
  5. Riccardo va all’inferno – Massimo Cantini Parrini

MIGLIOR TRUCCO

  1. Ammore e malavita
  2. Brutti e cattivi
  3. Fortunata
  4. Napoli velata
  5. Nico, 1988 – Marco Altieri
  6. Riccardo va all’inferno

MIGLIORI ACCONCIATURE

  1. Ammore e malavita
  2. Brutti e cattivi
  3. Fortunata
  4. Nico, 1988 – Daniela Altieri
  5. Riccardo va all’inferno

MIGLIOR MONTAGGIO

  1. A ciambra – Alfonso Goncalves
  2. Ammore e malavita
  3. La ragazza nella nebbia
  4. Nico, 1988
  5. The Place

MIGLIOR SUONO

  1. A ciambra
  2. Ammore e malavita
  3. Gatta Cenerentola
  4. Napoli velata
  5. Nico, 1988 – 

MIGLIORI EFFETTI DIGITALI

  1. Addio fottuti musi verdi
  2. Ammore e malavita
  3. Brutti e cattivi
  4. Gatta Cenerentola, MAD Entertainment 
  5. Monolith

DAVID GIOVANI

  1. Gatta Cenerentola
  2. Gramigna
  3. Sicilian Ghost Story
  4. The Place
  5. Tutto quello che vuoi

MIGLIOR FILM DELL’UNIONE EUROPEA

  1. 120 battiti al minuto
  2. Borg McEnroe
  3. Elle
  4. Loving Vincent
  5. The Square

MIGLIOR FILM STRANIERO

  1. Dunkirk
  2. L’insulto
  3. La La Land
  4. Loveless
  5. Manchester by the sea

MIGLIOR DOCUMENTARIO

  1. ’78 – Vai piano ma vinci
  2. Evviva Giuseppe
  3. La lucida follia di Marco Ferreri, Anselma Dell’olio 
  4. Saro
  5. The Italian Jobs: Paramount Pictures e L’Italia

MIGLIOR CORTOMETRAGGIO

  1. Bismillah – Premio David di Donatello
  2. Confino
  3. La giornata
  4. Mezzanotte zero zero
  5. Pazzo & Bella

 

Facebook
Twitter