Call Me By Your Name, in vendita la villa in cui è stato girato

La casa adoperata come set principale per l’ultimo film, candidato a quattro Oscar, di Luca Guadagnino, Call Me By Your Name, è attualmente in vendita.

La casa della famiglia Perlman, situata in Lombardia, è sul mercato a partire dalla cifra di 1,7 milioni di euro, secondo il prezzo presente sul sito Home & Loft. La proprietà è posta dove Elio e Oliver, interpretati rispettivamente da Timothée Chalamet e Armie Hammer, si sono incontrati e innamorati nel film.

Nel sito si legge inoltre che la villa è stata costruita a partire dal sedicesimo secolo. Secondo Elle Decor, l’edificio, che ha quattordici camere da letto e sette bagni, era originariamente una fortezza prima di essere convertita in una normale abitazione.

Guadagnino ha dichiarato al New York Times che ha accarezzato l’idea di acquistare la villa prima di entrare in possesso della sceneggiatura di Call Me By Your Name. Il film include riprese degli interni della proprietà rustica, principalmente della camera che i personaggi interpretati da Chalamet e Hammer condividono per quasi tutto il lungometraggio, così come dei verdissimi giardini esterni dove gli uomini giocosamente flirtano.

Il dramma, basato sul romanzo omonimo scritto da André Aciman, esplora la relazione romantica che si sviluppa fra il diciassettenne Elio e l’assistente ricercatore statunitense chiamato Oliver. Chiamami Col Tuo Nome ha conquistato quattro candidature incluso quella per il miglior film, per il miglior attore protagonista a Chalamet, miglior sceneggiatura non originale a  James Ivory e miglior canzone originale per “Mystery of Love” cantata da Sufjan Stevens.

Chiamami Col Tuo Nome è la terza distribuzione Sony Picture Classics in ordine d’incassi del 2017. A fronte di budget limitato di 3,5 milioni di dollari, al 10 febbraio 2018 la pellicola ne ha incassati ben 24. La critica è rimasta decisamente compatta nel giudicare l’ultimo film di Guadagnino positivamente. Attualmente detiene un 96% di gradimento e un 8.7 di voto medio da parte del pubblico su Rotten Tomatoes.

Facebook
Twitter