Brian De Palma sta scrivendo un horror incentrato sulle vicende di Harvey Weinstein

Brian De Palma ha rivelato ad una rivista francese di stare scrivendo un film incentrato sulla figura dell’ex produttore di Hollywood Harvey Weinstein.

Innumerevoli i film che potremmo citare per introdurre Brian De Palma, il regista americano che segnò l’esordio del giovane Robert De Niro e che decisamente non ha bisogno di presentazioni.

Dello stesso avviso è sicuramente la Cinémathèque a Parigi, che sta omaggiando il grande regista di una retrospettiva, proprio come avvenne lo scorso anno al Torino Film Festival.

Intervistato dalla rivista Le Parisienil prolifico regista ha raccontato di stare scrivendo un film basato sulle recenti vicende degli scandali ad Hollywood e, in particolare, sulla figura dell’ex produttore Harvey Weinstein le cui vicende hanno dato adito ad uno dei più importanti movimenti femministi della storia, al grido di #metoo.

“Sto scrivendo un film su questo scandalo, si tratta di un progetto che sto discutendo con un produttore francese.”

A quanto si evince dalle parole di De Palma non si tratterò di un film biografico o storico: il regista di Carrie, lo sguardo di Satana sta infatti progettando un film horror in cui si consumerà una violenza sessuale nel contesto dell’industria cinematografica:

 “Il mio protagonista non si chiamerà Harvey Weinstein, ma il film sarà un horror, con un aggressore sessuale, e sarà ambientato nel mondo dell’industria cinematografica.”

Ma a quanto pare anche Brian De Palma ha qualcosa da lamentare nei confronti dei produttori Hollywoodiani: la brutta notizia è infatti che il film Domino con Nikolaj Coster-Waldau,  Carice van Houten e Guy Pearce potrebbe non vedere mai la luce.

Il regista la racconta come un esperienza terribile, con un budget ridotto a causa delle bugie di un produttore e metà del suo staff non è ancora stato pagato.

Brian De Palma

Il regista di Scarface si rivela piuttosto amareggiato nei confronti della scena cinematografica attuale, dove le politiche dei grandi Studios rendono impossibile girare film “seri”.

Brian De Palma non esclude di approdare sulla piattaforma Netflix poiché essa gli garantirebbe la più ampia libertà artistica, ma, solo a patto che non debba rinunciare alle proiezioni su grande schermo.

Staremo a vedere.

Facebook
Twitter