Bill Cosby potrebbe tornare sulle scene dopo la scarcerazione

Il celebre attore e comico Bill Cosby ha trascorso gli ultimi anni 6 anni implicato in un processo per il quale veniva accusato di violenza sessuale ai danni dell’ ex-cestista Andrea Constand. A quell’accusa avevano seguito numerose testimonianze di donne che accusavano l’attore di averle stuprate dopo averle sottoposte a sedativi. Bill Cosby era stato condannato a una pena che andava di 3 ai 10 anni nel 2018 dalla tribunale della Pennsylvania, ma, solo pochi giorni fa, la corte suprema dello stato americano ha annullato la condanna, adducendo come motivazione quella della mancanza di un processo equo.

Bill Cosby è stato quindi immediatamente scarcerato e, stando a quanto comunicato dal suo agente, Andrew Wyatt, sarebbe pronto a tornare nel mondo dello spettacolo per una serie di one-man-show.
Molti sono i promoter e gli organizzatori di eventi che hanno contattato l’attore, che potrebbe, a 84 anni, tornare sulle scene.

Negli Stati Uniti e nel mondo non si placano però le proteste per una scarcerazione che ha fatto molto discutere. Il processo di Bill Cosby, iniziato nel 2015, aveva avuto molto seguito sia per l’avanzata età dell’attore, ma, soprattutto, per il numero di donne che hanno accusato Bill Cosby di stupro chiamate a testimoniare.
L’annullamento della condanna dell’attore è dovuto, sostanzialmente, a un grave vizio di forma.

Secondo la stampa americana, dieci anni prima di essere arrestato, nel 2005, Bill Cosby si accordò con l’allora procuratore distrettuale della contea di Montgomery, Bruce Castor, per non essere incriminato e in cambio rilasciò una testimonianza definita “potenzialmente incriminante” sul caso Constand.
Pochissimi mesi prima della caduta in prescrizione del reato (10 anni), nel 2015, era stato però rianalizzato il caso dal successore del procuratore Castor.

I legali di Bill Cosby non erano riusciti a confermare la prova dell’accordo con il procuratore Castor e non avevano potuto evitare la condanna al processo in cui l’attore veniva accusato unicamente dello stupro di Andrea Constand e non delle donne che erano state chiamate a testimoniare.
Il motivo della scarcerazione di Bill Cosby e dell’annullamento del processo è dovuto a una riconsiderazione della prova dell’accordo per non procedere con un processo avvenuto nel 2005. Il processo, in sintesi, non avrebbe avuto possibilità di esistere.

I numerosi messaggi di indignazione per la scarcerazione di Bill Cosby, che non solleva l’attore dal peso morale delle sue azioni (che ha comunque sempre negato di aver commesso le violenze sessuali), non sembrano però stare impedendo all’attore un ritorno sui palcoscenici dove ad attenderlo potrebbero esserci molti dei suoi fan che lo hanno sempre sostenuto in tutti questi anni.

Per altre notizie continuate a seguirci su CiakClub.it

Facebook
Twitter