La premiere di 13 Reasons Why 2 è stata annullata a causa della sparatoria in Texas

La premiere della nuova stagione di 13 Reasons Why è stata annullata da Netflix in seguito alla sparatoria di ieri a Santa Fe, in Texas. Nella strage hanno perso la vita dieci persone.

<<I nostri cuori sono vicini alle vittime della sparatoria di Santa Fe, così come a quelle di tutte le violenze provocate da armi [gun violence]. Alla luce della tragedia di quest’oggi, abbiamo deciso di annullare la prima della seconda stagione di ’13 Reasons Why’ in programma stasera>>, recita il comunicato rilasciato nelle scorse ore da Netflix.

Lo scorso venerdì, infatti, uno studente ha aperto il fuoco contro i propri compagni alla Santa Fe High School, uccidendone dieci e ferendone almeno altrettanti, stando a quanto dichiarato dal New York Times. Una delle sottotrame della nuova stagione di 13 Reasons Why, pare che includa proprio una strage sventata in un edificio scolastico.

Il sequel di uno dei prodotti Netflix più celebri ha debuttato sulla piattaforma streaming lo scorso venerdì. Lo show è basato sul romanzo omonimo di Jay Asher, mentre la seconda stagione è stata creata ad hoc dagli sceneggiatori, andando oltre la narrazione dello scrittore.

Gli attori della serie alla premiere della prima stagione a Los Angeles, marzo 2017.

La fine della prima stagione aveva lasciato intendere che una possibile sparatoria  sarebbe potuta avvenire nei nuovi episodi, specie dopo le sequenze nelle quali si vede il personaggio bullizzato possedere delle pistole in casa.

Leggi anche: Da Tredici a The End of the F***ing World: l’evoluzione dei teen drama

Facebook
Twitter