Squid Game: La sfida, perché il reality è stato tanto criticato?

Dal 22 novembre Squid Game: La sfida, reality show tratto dall’universo di Squid Game, è disponibile nel catagolo Netflix. Diverse critiche, tuttavia, sono emerse circa il prodotto, che sembra aver perso ogni elemento di critica sociale della serie originale. Quali sono i punti problematici del reality, secondo la critica?
Il cast di Squid Game: La sfida nel poster della serie

Squid Game: La sfida è il reality show, disponibile dal 22 novembre su piattaforma Netflix, basato sulla celebre serie tv scritta e diretta da Hwang Dong-hyuk. Negli ultimi giorni, diverse critiche sono emerse circa il nuovo prodotto Netflix. Critiche che arrivano a ciel sereno, data la popolarità della serie tv da cui lo show è tratto. Ma perchè la critica sta recensendo negativamente lo show? Scopriamolo insieme.

La serie tv Netflix di Hwang Dong-hyuk aveva lo scopo di criticare la società sudcorana e del sistema capitalista che porta gli individui al tutto e per tutto, pur di elevarsi socialmente e di uscire dalla miseria. I protagonisti di Squid Game partecipavano infatti ad una sorta di Hunger Games con l’obiettivo di vincere denaro. I concorrenti, nella serie, dovevano morire: solo chi restava in vita aveva diritto al premio dello show, show che avrebbero scoperto, era stato finanziato proprio dall’élite del paese.

Il nuovo reality show, tra le uscite più attese di novembre su Netflix invece, secondo le critiche più recenti, sembra perdere del tutto il suo potere di denuncia sociale. Diventa così uno spettacolo di puro intrattenimento misto a voyeurismo. Nel nuovo reality, viene spesso commentato, non si muore a fine gioco. Eppure, tanta è la voglia di emulare la serie originale (non solo sul piano estetico), che i concorrenti, quando vengono colpiti, sono immersi in una vernice che ricorderebbe sangue umano. Quando perdono le sfide (spesso per il capriccio dell’avversario), si gettano improvvisamente a terra. Il tutto, accompagnato da personaggi stereotipati in stile college americano. E poi sfide noiose e confessionali sul genere Grande Fratello.

Noi, però, vogliamo dare una possibilità al nuovo prodotto tratto dall’universo Squid Game. Qui il nostro punto di vista sull’ultimo Squid Game: La sfida, un punto di vista differente da quelli che leggerete nei prossimi giorni. E voi? Che idea vi siete fatti? Raccontateci la vostra!

Facebook
Twitter