Monsieur Lazhar, la trama e il significato del film

Monsieur Lazhar è una storia che comincia in Algeria, passa per il Canada e finisce nel cuore di ognuno di noi. Fellag nel 2011 viene diretto da Philippe Falardeau - tornato alla regia con My Salinger Year - in un film candidato agli Oscar. Questa sera arriva in tv e noi abbiamo ripercorso la trama e il significato di questo preziosissimo titolo.
Sophie Nélisse e Fellag in una scena del film Monsieur Lazhar

Canale 28, questa sera 1 Febbraio 2024, manda in onda una piccola chicca cinematografica. Alle 20.54 sarà trasmetto Monsieur Lazhar, il film di Philippe Falardeau candidato agli Oscar come Miglior film straniero nel 2012. Per voi abbiamo riassunto la trama e riflettuto sul significato del film!

Bashir Lazhar è un uomo di 55 anni, immigrato in Canada dell’Algeria, che si trova ad essere l’insegnante di una classe di scuola elementare a Montréal. La maestra di ruolo, Martine, si è suicidata e la preside fatica a trovare una supplente. L’insistenza di Bashir alla fine convince la dirigente scolastica e il nuovo maestro cercherà di far superare alla classe il trauma della maestra, che si è impiccata nell’aula frequentata dai bambini. Sarà Claire, una sua collega, a favorire l’inserimento del maestro nell’ambiente scolastico, anche se l’uomo respinge i contatti più espansivi.

La vita di Bashir è, a sua volta, segnata da un trauma molto grande. Risiede in Canada come richiedente di asilo politico e a casa sua, in Algeria, ha visto sterminare la propria famiglia da un incendio doloso. La moglie, infatti, era una scrittrice che in un suo romanzo aveva preso posizione riguardo la guerra civile algerina: questo l’ha condotta sotto il rancore degli integralisti che hanno causato la morte della donna e dei suoi figli della coppia.

Il rapporto più sincero e tenero che si sviluppa nell’aula di scuola è quello fra il maestro Bashir e la piccola Alice. Sarà lei a dispiacersi più di tutti quando il maestro Lazhar dovrà lasciare la scuola.

Si tratta di una vicenda che ricorda School of Rock (e se ci fosse una reunion?), ma incentrata su tematiche e situazione di profondità e gravità esistenziale molto più intense. Bashir vuol dire “portatore di buone notizie” e Lazhar significa “fortunato“. La buona notizia del maestro è stata sicuramente quella di ridare ai bambini un’esperienza positiva e rassicurante della scuola. La sua fortuna, invece, quella di conoscere e interagire con la genuinità e la bontà degli alunni che non si sono posti il problema della sua cittadinanza, del suo mestiere e delle sue origini.

Un film su tanta sofferenza, che però nell’interazione e nello scambio umano può trasformarsi in occasione di enorme ricchezza. Tematiche che sono da poco anche al cinema, e sempre all’interno di una scuola, con The Holdovers. Vi consigliamo di non perderlo stasera su Tv2000! Monsieur Lazhar avrà una buona notizia da portare anche a voi.

Facebook
Twitter