Mark Hamill: tutte le curiosità a tema Star Wars su Luke Skywalker

Il 25 settembre Mark Hamill festeggia il suo compleanno. Molti di noi lo conoscono per il ruolo di Luke Skywalker, ultima speranza per la resistenza della galassia e dell’ordine jedi; ma conoscete tutti i retroscena che hanno portato l’attore in questo universo?
Mark Hamill tutte le curiosità a tema Star Wars su Luke Skywalker

Mark Hamill è un attore statunitense di fama globale, conosciuto grazie al ruolo del giovane Luke Skywalker, ricoperto nei primi tre episodi dellla saga di Star Wars. Durante la sua carriera, Hamill si è dedicato anche al doppiaggio di serie animate dando voce a personaggi famosi tra cui Joker nella serie Batman.

L’attore è cresciuto in una famiglia numerosa: due fratelli e quattro sorelle. Nel corso dell’adolescenza partecipa al club di teatro proprio con il desiderio di intraprendere la carriera artistica. Il suo primo lavoro sarà all’interno dell’universo fantascientifico di Guerre Stellari, ma conoscete le curiosità che lo hanno portato ad entrare nel progetto?

1. Mark Hamill e i provini per Star Wars

L'amico Robert Englund
L’amico Robert Englund

Un vecchio amico di Mark Hamill, l’attore Robert Englund, famoso per aver intrepretato il personaggio Freddie Kruger della saga Nightmare, aveva partecipato alle audizioni per entrare nel cast di Apocalypse Now, accorgendosi che poco più lontano si stavano tenendo i provini per il casting di Star Wars.

Dopo aver assistito ad alcuni provini, Robert pensò immediatamente che il progetto potesse interessare a Mark, così lo avvisò… e il resto è storia.

2. Il casting per il ruolo di …

I protagonisti del mondo di Star Wars
I protagonisti del mondo di Star Wars

Quando l’attore lesse lo script di Star Wars per la prima volta, prese in mano una versione un po’ diversa da quella poi conosciuta da tutti noi sul grande schermo: ad esempio, il protagonista si chiamava Luke Starkiller, successivamente rinominato Skywalker.

Hamill prese parte alle audizioni insieme a Carrie Fisher e Harrison Ford, ma senza sapere quale ruolo gli avrebbe affidato George Lucas. Il giovane attore pensò di non essere degno di ricevere il ruolo del protagonista, ritenendo di poter rivestire al massimo i panni di un personaggio secondario come Han Solo:

“Quando ho fatto il provino, ho pensato che Harrison fosse il protagonista. Quindi ho pensato: “Faccio la sua spalla, giusto?”. Leggendo lo script, ho pensato: “Aspetta un attimo. Non stavo leggendo per Luke Starkiller? Non può essere vero”.

3. Mark Hamill e l’incidente del 1977

Mark Hamill intrappolato nella tana del Wampa
Mark Hamill intrappolato nella tana del Wampa

Poco prima delle riprese (gennaio 1977) per il quinto episodio L’impero colpisce ancora, l’attore si trovò in mezzo ad un violento incidente stradale che gli procurò alcune lacerazioni facciali e la rottura del naso. Mark ebbe paura che la sua carriera di attore fosse finita, ma si sottopose ad un intervento di chirurgia plastica per riuscire a continuare ad intepretare Luke Skywalker.

Il quinto episodio inzia con l’attacco del Wampa al protagonista proprio con lo scopo di giustificare la trasformazione del volto di Mark Hamill. In realtà, il regista Lucas in un’intervista ha dichiarato:

“Alla fine di Una nuova speranza aveva avuto un incidente d’auto e sapevo che Mark avrebbe avuto un aspetto un po’ diverso da quello del primo film. Ma la mia sensazione era che fosse passato un po’ di tempo, che fossero stati nella Ribellione a combattere, e così via, quindi il cambiamento era giustificabile. Nel film c’è una scena in cui Mark viene picchiato dal mostro Wampa, che aiuta ancora di più, ma non era questo il senso del perché abbiamo scritto il mostro all’inizio. Avevamo bisogno di qualcosa che mantenesse la suspense all’inizio del film, mentre l’Impero li sta cercando”.

Ma la versione di George non coincide con quella data dall’attrice Carrie Fisher:

“Stavo ancora girando ‘Guerre stellari’ quando Mark ha avuto l’incidente d’auto. È stato un incidente davvero brutto. Miracolosamente i suoi denti non si sono frantumati. Ma il naso sì. Gli hanno dovuto mettere una parte dell’orecchio nel naso. Così hanno adattato il film con questo mostro di neve per graffiargli subito la faccia per tener conto del suo aspetto diverso“.

4. Mark Hamill e l’addestramento

Luke contro Darth vader in L'impero colpisce ancora
Luke contro Darth vader in L’impero colpisce ancora

Hamill si dedicò anima e corpo a interpretare al meglio il ruolo di Luke Skywalker, tanto da decidere di eseguire personalmente tutti gli stunt durante le riprese della trilogia originale. Solo in due occasioni durante la realizzazione di Il ritorno dello jedi l’attore si tirò indietro dalle scene più impegnative a livello fisico.

Un’altra curiosità riguarda il fatto che Mark ha preso lezioni di scherma dal campione olimpico Bob Anderson per le scene di combattimento con le spade laser dei primi tre episodi e sebbene non siano invecchiate benissimo, per l’epoca erano all’avanguardia.

5. “Obi Wan ha ucciso tuo padre”

Il plot twist
Il plot twist

L’attore ha confessato con un tweet che originariamente, all’apice dello scontro con Luke, Darth Vader aveva pronunciato la frase “Obi-Wan ha ucciso tuo padre!” e solo successivamente in fase di doppiaggio venne sostituita con la frase iconica: “No, io sono tuo padre.” Solo cinque persone conoscevano il plot twist: il regista Irvin Kershner, Lawrence Kasdan, George Lucas, lo sceneggiatore James Earl Jones e Mark Hamill stesso.

L’attore raccontò che Harrison Ford si irritò molto appena lo scoprì:

“Harrison si è girato verso di me quando è successo e mi ha detto: ‘Non me l’hai detto, cazzo’. Io ho risposto: ‘Avevo paura! Avevo troppa paura!”. E durante le riprese, nessuno sul set se n’è accorto. A parte questo, la scena è andata esattamente come è andata. Ha sorpreso tutti!“.

6. Il ritorno in Star Wars VII

Mark Hamill ritorna nei panni di Luke Skywalker per Il risveglio della Forza
Mark Hamill ritorna nei panni di Luke Skywalker per Il risveglio della Forza

Ci mancò poco che Hamill non tornasse per la trilogia sequel nei panni del maestro jedi. Infatti, l’attore fu convinto a tornare solo dal collega Harrison Ford:

“Ero solo molto spaventato. Ho pensato: “Perché scherzare? L’idea di fare centro due volte era ridicolmente remota.”; in seguito però Mark incontrò Ford e cambiò idea: Vi immaginate se fossi stato l’unico a dire di no? Sarei l’uomo più odiato del nerd-dom”.

Sapete di altre curiosità a tema Star Wars su Mark Hamill? Qui trovate le ultime novità in merito ad un possibile ritorno di Luke Skywalker.

Facebook
Twitter