Fallout, l’apocalisse spiegata: quando è scoppiata la guerra atomica?

La serie di Fallout è finalmente arrivata sui nostri schermi. I fan da tutto il mondo possono finalmente esplorare ancora una volta le lande di Wasteland, in un racconto canonico che amplia il franchise. Molte domande rimaste aperte avranno finalmente risposta.
Ella Purnell in una scena della serie tv Fallout

Fallout è recentemente sbarcata su Primer Video. Sviluppata da Jonathan Nolan e Lisa Joy, la serie tratta dall’omonimo franchise videoludico ambienta il suo racconto nello stesso universo narrativo, per raccontare una storia del tutto inedita che segue cronologicamente le vicende di Fallout 4. Lucy, la nostra protagonista, è un abitante del Vault che decide di recarsi nel mondo esterno in cerca del padre Hank, rapito durante un’esplorazione delle lande di Wasteland.

Nel primo episodio, la serie mostra, come nel gioco, un’America tutta anni ‘50. In realtà ci troviamo nel 2077, durante una festa di compleanno. Durante il taglio della torta, però, degli ordigni nucleari detonano nei pressi della città. Tutti gli invitati alla festa corrono verso i bunker anti atomici. La presenza dei Vault, ancora prima della scoppio della guerra nucleare, ci suggerisce che gli Stati Uniti fossero già preparati all’evenienza. ATTENZIONE, seguono SPOILER.

Le cause della guerra in Fallout

Secondo il canone del franchise, gli Stati Uniti erano in conflitto con la Cina per risorse naturali come petrolio e uranio. Dopo l’invasione dell’Alaska da parte del governo cinese, gli Stati Uniti annessero il Canada. La corsa agli armamenti portò a numerose scoperte e innovazioni, ma il terrore della guerra nucleare continuava a diffondersi a macchia d’olio. Una compagnia americana escogitò il modo di trasformare questa paura in profitto.

La Vault-Tec vinse un appalto per la costruzioni di bunker antiatomici in tutti i territori appartenenti agli Stati Uniti. Da questo momento in poi ebbe inizio la Grande Guerra. Secondo quanto raccontato la Cina avrebbe sganciato i propri missili sul suolo Americano, costringendo così il governo a rispondere. Il conflitto durò un paio d’ore, portando alla nascita di Wasteland. In realtà però la storia è ben diversa.

Gli showrunner della serie, di cui qui trovate la nostra recensione, hanno dichiarato che tutto ciò che viene raccontato in Fallout è canonico con il franchise. Secondo quanto rivelato, la paura di una pace, che avrebbe azzerato tutti i profitti, ha spinto la Vault-Tec ad attaccare la Cina con ordigni nucleari, facendo successivamente passare loro come i primi ad aver colpito. La compagnia ha così trasformato una guerra fredda in una nucleare, che ha portato alla distruzione della civiltà e alla nascita di numerose creature mutanti, alcune delle quali frutto degli esperimenti effettuati dalla stessa Vault-Tec all’interno dei loro Vault. 

La serie ha quindi rivelato la verità dietro una delle teorie più famose legate al videogioco. Ovviamente lo scoppio della prima bomba risale al 2077, centinaia di anni prima rispetto alle vicende dei giochi e  della serie. Perciò la “società” ha avuto modo di adattarsi a questo nuovo mondo, in un sistema dove ognuno segue le proprie regole con l’unico scopo di sopravvivere.

Fallout è attualmente disponibile su Prime Video per tutti gli abbonati, insieme ai titoli in arrivo ad aprile 2024. E voi? Avete visto la serie? Cosa ne pensate? Diteci la vostra nei commenti!

Facebook
Twitter