Ripley, spiegazione del finale della serie Netflix

Il nuovo adattamento del romanzo Il talento di Mr. Ripley di Patricia Highsmith è arrivato su Netflix. La serie, intitolata semplicemente Ripley, racconta la scalata sociale di un truffatore newyorkese che, dopo aver commesso un omicidio, da vita ad un contorto labirinto di bugie.
Andrew Scott in una scena della serie tv Ripley

Ripley è sbarcato recentemente su Netflix. Scritta e diretta da Steven Zaillian, la serie tv è un adattamento del romanzo Il talento di Mr. Ripley scritto da Patricia Highsmith. Interamente in bianco e nero, il thriller ha già riscontrato numerosi aprezzamenti da parte della critica. Inoltre, la natura seriale del progetto permette di sviluppare meglio il racconto della Highsmith, approfondendo maggiormente protagonisti e comprimari.

Di cosa parla Ripley

La serie racconta di Tom Ripley, interpretato da Andrew Scott (protagonista di Estranei di cui qui trovate la nostra recensione), un truffatore newyorkese che sopravvive rubando assegni. L’uomo accetta l’incarico di recuperare il figlio di un ricco armatore: Dickie. Questi, tra una gita in Yacht e l’altra, si gode la bella vita ad Ischia mentre porta avanti la sua passione per la pittura. Tom entra così nella vita del giovane rampollo, entrando nelle sue grazie ma venendo visto con diffidenza da Marge, fidanzata di Dickie. ATTENZIONE, seguono SPOILER.

Spiegazione del finale di Ripley

Il folle piano di Tom sembra essere riuscito. L’uomo ha infatti ucciso Dickie e ne ha preso il posto. In quanto Tom Ripley riesce a convincere Marge e l’ispettore Ravini che Dickie sia fuggito dopo aver assassinato Freddie. Ci spostiamo a Venezia, nella quale Tom si gode i frutti del suo folle piano. L’arrivo dell’ispettore Ravini, di Marge e del padre di Dickie complica le cose. L’ispettore infatti accusa il presunto fuggitivo di aver ucciso non solo Freddie, ma anche Tom.

Per sviare ogni dubbio, Tom si reca in una centrale di polizia per essere riconosciuto. La notizia giunge alle orecchie di Ravini che subito si precipita per incontrarlo. Tom però non si fa riconoscere, grazie ad un accurato travestimento. Dopo essere riuscito ad eludere ancora una volta l’ispettore Ravini, Tom sente finalmente di poter iniziare la sua nuova vita. Marge, però, ha altri piani. La donna arriva a sorpresa nella sontuosa villa di Tom. Ancora sospettosa, Marge finisce nel mirino di Tom che, proprio quando sta per ucciderla, decide di non lasciarsi travolgere dalle emozioni.

Marge scopre in casa di Ripley l’anello di Dickie, il quale riesce ancora una volta ad ingannare la ragazza con la solita rete di bugie. Nel frattempo anche il padre di Dickie affronta Tom, chiedendogli spiegazioni sulla scomparsa del figlio. Il nostro protagonista descrive Dickie come un ragazzo fragile, in conflitto con la proprio omossessualità. Racconta di come Dickie gli abbia rivelato i suoi sentimenti e il successivo rifiuto di Tom abbia spinto il ragazzo ad uccidere prima Freddie e poi se stesso. 

Alla fine la fortuna aiuta ancora una volta Tom. Viene rinvenuta una lettera di Dickie che convince tutti del suicidio. Tom ottiene così il benestare del padre di Dickie e prende un nuovo nome con il quale si farà spedire il Picasso dell’amico defunto. La serie si chiude con Ravini che riceve il libro che Marge ha scritto in onore di Dickie. Questo contiene una dedica e una foto del ragazzo, che permette a Ravini di scoprire così l’inganno. Di Tom, però, non c’è più nessuna traccia.  

La serie è disponibile su Netflix per tutti gli abbonati, insieme ai nuovi titoli in arrivo per il mese di aprile 2024.

Facebook
Twitter