Sette spose per sette fratelli

Sette spose per sette fratelli | CiakClub.it

Stanley Donen dopo Un giorno a New York (1949) e Cantando sotto la pioggia (1952), nel 1954 continua a fare scuola di musical con Sette spose per sette fratelli. Oltre al regista, essendo un musical, le figure fondamentali per il film sono quelle dell’autore delle musiche, Gene de Paul, dei testi, Johnny Mercer e delle coreografie, Michael Kidd. La sceneggiatura si basa su un racconto a sua volta ispirato alla vicenda romana del Ratto delle Sabine.

Oltre alle quattro candidature agli Oscar, Sette spose per sette fratelli ha conquistato la statuetta per la Migliore colonna sonora, ed è il primo film in assoluto ad essere realizzato con l’audio Dolby Stereo. Tutte le tracce musicali della colonna sonora sono eseguite dalla MGM Studio Orchestra e i cantanti solisti sono i divi che interpretano i due protagonisti: Howard Keel e Jane Powell. Il resto delle canzoni sono eseguite coralmente, con performance di gruppo che trasformano le banali attività quotidiane e contadine in spettacolari numeri di ballo.

Trama

Siamo in Oregon, 1850. Adam Pontipee è un boscaiolo che cerca moglie: incontra Milly e, attratto dalla sua laboriosità, le propone di sposarlo. La donna, sebbene lo conosca molto poco, accetta di sposarlo ma – arrivata nella sua baita di montagna – scopre che Adam vive con sei fratelli dagli atteggiamenti grossolani e rozzi. Il compito di Milly, nella baita, sarà pulire e cucinare: la donna capisce di essere stata manipolata a diventare loro serva e che sia stata scelta per la sua forza a causa dell’impegnativa vita nei boschi. 

Nel primo mattino a casa Pontipee, Milly insegna ai fratelli di Adam a pulire e svolgere le faccende di casa, oltre che a conoscere le buone maniere. Emancipandosi dalla rozzezza e dalla chiusura, i fratelli Pontipee iniziano a contemplare una vita matrimoniale anche per loro e si invaghiscono di alcune donne per cui si battono contro i loro corteggiatori e pretendenti. Milly aiuta i Pontipee a conquistare le loro donne. 

Adam rapisce le sei donne per i suoi fratelli, provocando l’ira di Milly che caccia tutti gli uomini di casa e fa dormire, invece, le donne rapite al caldo nei letti dei Pontipee. Adam, allora, se ne va in una baita isolata e Milly scopre di essere incinta. Adam non tornerà neanche quando scoprirà di essere diventato padre, perché hanno avuto una femmina e non un maschio. Tornerà soltanto trascorso l’inverno, e chiameranno la bambina Hannah

Essere diventato padre fa accorgere ad Adam come devono essersi sentiti i contadini ai quali hanno rapito le sei fanciulle: cerca di spiegarlo ai fratelli che lasciano andare le donne. Vorranno davvero tornare in città?

Facebook
Twitter
Sette spose per sette fratelli poster

Titolo Originale

Seven Brides for Seven Brothers

Titolo ITALIANO

Sette spose per sette fratelli

Anno

1954

Programmazione

nessun valore

Paese di Produzione

Stati Uniti

Data di Uscita Originale

20/12/1954

Data di Uscita Italiana

09/02/1955

Genere

Musical

Produttore

Jack Cummings

Casa di Produzione e/o Distribuzione

MGM

Regista

Stanley Donen

Attori Protagonisti

Jane Powell, Howard Keel, Russ Tamblyn, Jeff Richards, Tommy Rall, Marc Platt, Matt Mattox, Jacques d’Amboise, Julie Newmar, Nancy Kilgas, Betty Carr, Virginia Gibson, Ruta Lee, Norma Doggett

Sceneggiatore

Albert Hackett, Frances Goodrich, Dorothy Kingsley

Durata

98

Voto IMDB

7.3

Premi

Academy Awards
Academy Awards