Sette anni in Tibet

Sette anni in Tibet | CiakClub.it

Sette anni in Tibet è un film del 1997 diretto da Jean-Jacques Annaud. Il film è basato sul libro autobiografico di Heinrich Harrer, un alpinista austriaco che visse in Tibet durante la seconda guerra mondiale. Narra le avventure di Harrer (Brad Pitt) e del suo compagno Peter Aufschnaiter (David Thewlis). Dopo essere fuggiti da un campo di prigionia britannico in India, raggiungono la città proibita di Lhasa. Lì stringono un’amicizia con il giovane Dalai Lama Tenzin Gyatso. 

La pellicola mostra la cultura e la spiritualità tibetana, minacciate dall’invasione cinese, e il rapporto tra Harrer e il Dalai Lama. Questo lo aiuta a maturare e a riscoprire i valori della vita. Jean-Jacques Annaud ha girato in parte Sette anni in Tibet sulle Ande in Argentina, dove ha ricostruito le scenografie del Tibet, e in parte in Nepal, Canada e Austria. Il pubblico ha apprezzato la fotografia, le musiche di John Williams e le interpretazioni degli attori.

Il film ha guadagnato oltre 130 milioni di dollari nel mondo, e la giuria ha candidato il film a tre Golden Globe e a un Oscar per la migliore fotografia.

Trama

Heinrich Harrer, giovane e arrogante scalatore austriaco e membro del Partito Nazionalsocialista Tedesco dei Lavoratori, è scelto dal governo tedesco nel 1939 per scalare il Nanga Parbat, l’alta vetta dell’Himalaya. Dopo litigi con la moglie Ingrid, Heinrich parte e, insieme a Peter Aufschnaiter, viene imprigionato in India durante la Seconda Guerra Mondiale.

Dopo tre anni di tentativi di fuga, Heinrich riesce finalmente a scappare con Peter. Desiderando raggiungere il Tibet, si scontrano con la diffidenza dei tibetani a causa delle previsioni del defunto Dalai Lama riguardo a invasori stranieri. Heinrich e Peter riescono comunque a raggiungere Lhasa, la Città Santa e Proibita, dove vengono accolti da Tsarong e Ngawang Jigme.

Heinrich trova lavoro come geometra, mentre Peter si sposa con una tibetana. Heinrich sviluppa un legame speciale con il giovane Dalai Lama, Tenzin Gyatso, insegnandogli l’inglese e apprendendo i segreti della civiltà tibetana. Quando i cinesi dichiarano l’intenzione di annettere il Tibet, Heinrich e Peter sono coinvolti nella difesa del paese. Nonostante i tentativi di negoziato, i cinesi lasciano il Tibet con disprezzo. Ngawang Jigme, diventato ministro, tradisce il Tibet e accetta la resa a Chamdo. Heinrich si riunisce al Dalai Lama, il quale rifiuta di fuggire in India e invita Heinrich a rimanere fino alla sua incoronazione. Successivamente, il Dalai Lama consiglia a Heinrich di tornare in Austria dal figlio Rolf.

Anni dopo, Heinrich si ricongiunge con il figlio, Rolf, ricevendo una lettera in cui Rolf nega la sua paternità. Il racconto narra le avventure di Heinrich nel contesto storico e politico del Tibet, con il suo coinvolgimento nella difesa del paese contro l’invasione cinese e la sua relazione unica con il Dalai Lama.

Facebook
Twitter
Sette anni in Tibet poster

Titolo Originale

Seven Years in Tibet

Titolo ITALIANO

Sette anni in Tibet

Anno

1997

Programmazione

nessun valore

Paese di Produzione

Stati Uniti

Data di Uscita Originale

08/10/1997

Data di Uscita Italiana

19/12/1997

Genere

Biopic

Produttore

Jean-Jacques Annaud, Iain Smith, John H. Williams

Casa di Produzione e/o Distribuzione

Sony Pictures

Regista

Jean-Jacques Annaud

Attori Protagonisti

Brad Pitt, David Thewlis, BD Wong, Mako, Jamyang Jamtsho Wangchuk, Lhakpa Tsamchoe, Jetsun Pema

Sceneggiatore

Becky Johnston

Durata

136

Voto IMDB

7.1

Premi

Golden Globes
Golden Globes