Zack Snyder su Army of the Dead: “Vedrete il mio director’s cut”

Zack Snyder ha parlato di Army of the Dead, il suo nuovo film Netflix, di cui è stato presentato il trailer. Più precisamente, il regista ha risposto a qualche domanda da parte dei fan circa eventuali nuove versioni della pellicola.

“Questo è il film, non ci sono altri montaggi o altre versioni. Non ho dovuto combattere contro Netflix, anzi è stato tutto il contrario” – ha dichiarato il regista – “Quella che vedrete è la Director’s Cut del film e stavolta la potete vedere subito. Non dovrete vedere la versione “bastarda”, perché avrete già visto quella figa”. 

Di seguito il trailer di Army of the Dead:

A questo, Zack Snyder ha poi aggiunto: “Lavorare con Netflix è stato stupefacente. Ho trovato solo supporto e collaborazione e credo sia stata una delle esperienze più gratificanti della mia carriera. Forse la più gratificante in assoluto. Una vera gioia. È stato davvero divertente”. 

Uno dei personaggi che ha attirato maggiormente l’attenzione del film di Zack Snyder è Valentine, la tigre zombie che si vede anche nel trailer. A proposito di questo personaggio, il regista ha spiegato: “L’idea di una tigre zombie c’è sempre stata sin dalla prima stesura. Era chiaro che anche il mondo animale non sarebbe stato immune dagli eventi”. Diverso destino invece per gli uccelli, “immuni al virus zombie. Sono portati a seguire la loro propria strada e abbiamo deciso di non provare a entrare nella loro testa. È stata una cosa che abbiamo deciso doveva far parte della nostra ‘scienza’ e, onestamente, ci ha aiutato a contente l’apocalisse. Perché se anche gli uccelli prendessero il virus zombie sarebbe un bel problema”. 

Army of the Dead lo vedremo su Netflix a partire dal 21 maggio. Nel film di Zack Snyder vedremo fra gli altri Ella Purnell, Omari Hardwick, Theo Rossi, Ana De La Reguera, Huma Qureshi, Rich Cetrone, Raul Castillo, Garret Dillahunt, Nora Arnezeder.

Cosa ne pensate? Fatecelo sapere nei commenti!

Per tutte le news sul mondo del cinema e molto altro ancora, continua a seguirci sul nostro sito, CiakClub.

Facebook
Twitter