Tutto in una notte: trama, cast e curiosità sul film di John Landis

Oggi vi parliamo di una commedia d’azione con all’attivo diverse star dal mondo del cinema e non solo, che racconta le strabilianti avventure notturne di un semplice addetto al traffico, in onda stasera.
Jeff Goldblum e Michelle Pfeiffer in una scena del film Tutto in una notte

Tutto in una notte (1985) di John Landis andrà in onda stasera 4 novembre 2023 sul canale Twentyseven alle ore 21.00. Il titolo originale del film americano è Into the Night ed è una commedia d’azione con protagonisti Jeff Goldblum e Michelle Pfeiffer. Il lungometraggio è caratterizzato dall’apparizione di diverse star in ruoli minori.

Tutto in una notte racconta la storia di Ed Okin, interpretato da Jeff Goldblum, un ingegnere del traffico che viene cacciato di casa dalla moglie, perché conduce una vita piuttosto monotona a causa del suo mestiere. Tutt’altro che ordinaria, invece, sarà la sequenza di eventi che si succederanno nel film dai toni comici e surreali: Ed Okin si ritroverà presto coinvolto in un traffico di gioielli rubati.

Spendiamo alcune righe per parlare del cast. Partiamo dall’attore protagonista: Jeff Goldblum arriva al film dopo aver firmato il suo debutto definitivo sul grande schermo con The Big Chill del 1983, accompagnato, anche in questo dramedy, da diversi attori talentuosi.

Veste i panni di Ed Okin, un addetto al traffico: un mestiere che viene considerato nel film il simbolo della routine e che contrasta bene, accendendo la miccia del meccanismo comico, con le situazioni talvolta quasi assurde in cui si ritrova. Jeff Goldblum parteciperà anche a Jurassic Park, dove è noto per il ruolo del dottor Ian Malcolm, e The Fly, il famoso film horror di David Cronenberg dove ottiene un importante riconoscimento critico. Anche questo regista, famoso per Videodrome e diversi body horror, appare in Tutto in una notte, interpretando un killer. Jeff Goldblum ha interpretato diversi ruoli dove si è distinto particolarmente e ovviamente alcuni di quelli citati sono finiti nella nostra classifica delle sue 10 migliori interpretazioni. Curiosi di scoprire le altre?

Michelle Pfeiffer ottiene il ruolo di Diana, una donna conturbante ed enigmatica, coinvolta nel traffico criminale di alcuni gioielli. Attrice estremamente versatile, Michelle Pfeiffer passa dal dramma criminale alla commedia e arriva persino al film di supereroi. Tra le sue diverse interpretazioni ricordiamo: Elvis Hancock in Scarface di Brian de Palma, una figura importante per il protagonista Tony Montana; Selyna Kyle (Catwoman) in Batman Returns e una donna che inizia a sospettare la presenza di entità paranormali in casa sua in What Lies Beneath, di nome Claire Spencer.

La lista dei grandi nomi presenti in Tutto in una notte è ancora lunga: Irene Papas riveste il ruolo di Shaheen Parvici, un altro personaggio coinvolto nel traffico criminale dei gioielli al centro del film. Ricordiamo il background teatrale dell’attrice e l’interpretazione del ruolo di una vedova nel lungometraggio Zorba il Greco (1964) e quello di Penelope nello sceneggiato Rai Odissea.

In Tutto in una notte John Landis porta con sé Dan Aykroyd che recita la parte di Herb, un amico del protagonista che lo invita a recarsi all’aeroporto di Los Angeles dando il via all’azione narrata. John Landis aveva già collaborato con Dan Aykryod per la scrittura di The Blues Brothers, con le sue mille altre curiosità.

Into the Night dà spazio non solo ad attori e registi ma anche ad altre celebrità note come David Bowie: il leggendario musicista, veste i panni di Colin Morris, un pericoloso criminale. Lo stesso John Landis appare in un cameo come agente dell’immigrazione. 

Passiamo ora ad alcuni grandi “assenti” che hanno colorato le curiosità attorno al film. Jack Nicholson era stato richiesto dal regista di The Blues Brother per il ruolo di Ed Okin: nonostante John Landis abbia affrontato una tempesta per raggiungerlo e parlare della parte, il protagonista di Shining ha rifiutato il ruolo perché, ironia della sorte, troppo “noioso”. 

Non mancano alcune reference importanti, come quella a Frank Oz nella scena dell’aeroporto: Ed Okin fa una chiamata e chiede di Frank Ozkerwitz.

Facebook
Twitter