Tutti i soldi del mondo: storia vera del costosissimo rapimento Getty

Diretto da Radley Scott, Tutti i soldi del mondo è un film del 2017. Interpretato da Michelle Williams e Mark Wahlberg, il film racconta un fatto di cronaca del 1973: il rapimento del nipote dell’uomo più ricco del mondo, John Paul Getty III. Nel ruolo del magnate dell’industria petrolifera l'attore Christopher Plummer.
Tutti i soldi del mondo: storia vera del costosissimo rapimento Getty

Oggi 1 agosto 2023 va in onda su Rai Movie Tutti i soldi del mondo, film del 2017 diretto da Ridley Scott. Tratto dall’omonimo saggio di John Pearson, il film racconta un celebre fatto di cronaca del 1973 avvenuto a Roma: il rapimento di John Paul Getty III, nipote dell’uomo più ricco del mondo.

Il film è ricordato anche per le controversie riguardanti l’attore Kevin Spacey, sostituito a seguito dell’accuse di molestie nei suoi confronti (proprio qualche giorno fa è stato decretato l’esito del processo).

Tutti i soldi del mondo: la trama

Una scena di Tutti i soldi del mondo
Una scena di Tutti i soldi del mondo

Nella notte del 10 luglio 1973, a Roma, nei pressi di Piazza Farnese, John Paul Getty III (Charlie Plummer) viene sequestrato da alcuni membri della ‘Ndrangheta. La richiesta di riscatto dei rapitori non è però presa sul serio dalla famiglia, a parte dalla madre Gail Harris (Michelle Williams). Gli altri famigliari credono sia un espediente del giovane ribelle per ottenere soldi dall’avaro nonno, noto magnate dell’industria petrolifera (Christopher Plummer).

I rapitori contattano alcuni quotidiani e arrivano a tagliare e mandare alla redazione de Il Messaggero un orecchio del sedicenne, con una nota dove ribadiscono di fare sul serio. Con l’aiuto di un esperto, Fletcher Chase (Mark Wahlberg) ex agente della CIA, iniziano le trattative per il pagamento del riscatto e il rilascio.

Il rapimento di John Paul Getty III

A seguito della notizia del rapimento, l’inflessibile nonno dichiarò: “Sebbene veda mio nipote raramente e non gli sia particolarmente vicino, non posso che volergli bene. Tuttavia non credo sia utile pagare i rapitori. Ho altri quattordici nipoti, e se pagassi anche solo un singolo penny ora, finirei con l’avere quattordici nipoti in mano ad altri rapitori.

Alla fine, come riportato da Il Post, John Paul Getty I pagò personalmente 2,2 milioni di dollari, mentre il padre di Paul pagò i restanti 800 mila dollari. Dopo averli ottenuti in prestito dallo stesso John Paul Getty I, che gli chiese un interesse del 4 per cento. Dopo 5 mesi di prigionia, Paul venne liberato il 15 dicembre del 1973.

E voi conoscete già la storia di Tutti i soldi del mondo? Seguiteci per altri aggiornamenti sul cinema e sulle serie tv su Ciakclub.it!

Facebook
Twitter