True Detective 4 è collegata alla prima stagione? Gli indizi nell’episodio 2

True Detective ha attirato l’attenzione del pubblico e della critica nel 2014, con la diffusione della prima stagione con McConaughey e Harrelson. Dopo quella premiatissima stagione, lo show di Pizzolato oggi torna con True Detective 4. Nonostante sia una serie antologica, sembrano esserci importanti rimandi alla stagione iniziale: ecco gli indizi!
Jodie Foster in una scena di True Detective: Night Country e Matthew McConaughey in una scena di True Detective

Avete già iniziato a guardare True Detective 4 su Sky e Now? Il 15 gennaio è uscito il primo episodio. L’altro ieri, 22 Gennaio, è stato diffuso l’episodio 2 e in attesa del terzo (che arriverà il prossimo Lunedì) i fan si stanno facendo una importantissima domanda. Ma True Detective: Night Country è collegata alla prima memorabile e riuscitissima stagione dello show? Ecco gli indizi!

Il successo di True Detective, nella sua prima stagione, era stato gigantesco. Ma, se avessimo dovuto trovare una pecca a quella stagione, molti le rimproverano una mancata compiutezza nel finale. Alcuni misteri restavano avvolti nella nebbia e poco spiegati. Ecco che, se davvero True Detective 4 si sta collegando alla prima stagione, sarebbe l’occasione per fugare per sempre alcuni dubbi e dare la completezza che non aveva avuto anche agli episodi iniziali di tutto lo show. Certo, si tratta di un’arma a doppio taglio, ma si renderebbe una stagione del tutto coraggiosa – più degli altri due capitoli della serie antologica.

Il primo degli Easter Egg che i fan hanno notato nel secondo episodio di True Detective 4 riguarda la spirale misteriosa che appariva – nella stagione 1 – durante le visioni del protagonista Rust Cohle. Più di una volta, nelle visioni di Cohle, tornava il simbolo della spirale: uno stormo di uccelli nel luogo del culto del Re Giallo, ma anche alla fine della stagione – quando arriva a Carcosa.

La prima stagione spiegava questi fenomeni come allucinazioni di Cohle, causate dall’abuso di droghe che ha condotto a lungo. Tuttavia, per gli spettatori non bastava come spiegazione, e il fenomeno della spirale è restato nell’ambiguità e nel mistero dopo la fine della stagione.

True Detective 4 a questo proposito segue la scia della prima stagione e dà ai fenomeni soprannaturali ancora più diritto di essere considerati. Non si rimanda ad alcun danno neurologico – come si faceva per Cohle – e l’ultraterreno entra a buon diritto a fare parte della storia, con Navarro e Rose che sembrano in grado di guardare nell’al di là delle cose umane. Tra l’altro, c’è qualcosa di realmente accaduto nella trama di True Detective: Night Country?

Dopo che, nell’episodio 1, Rose interagisce proprio col padre di Rust Cohle, durante uno dei suoi contatti con i morti, il dato più importante arriva nell’episodio 2. Rose parla chiaramente della spirale e esprime alcune considerazioni sulla sua origine. Pare che sia più antica addirittura della neve dell’Alaska e allude ad un potenziale collegamento con il Re Giallo. Forse, allora, le visioni di Cohle non erano un’invenzione distorta della fantasia e del cervello martoriato.

Un altro indizio che fa pensare ad un certo legame fra True Detective: Night Country e la prima stagione dello show riguarda la famiglia Tuttle. Errol Childress era l’ultimo membro della famiglia che cercava di preservarne le tradizioni e il culto. Alla fine della prima stagione, però, Errol muore e la famiglia Tuttle si presumeva conclusa e dimenticata per sempre. Ora, in True Detective 4, si torna a parlare dei Tuttles. Rose inizia a seguire alcune delle loro tracce, che potrebbero far pensare alla sopravvivenza di qualcuno dei suoi membri o alla diffusione più larga di quanto si immaginava dei loro culti.

Quale forma prenderà questo collegamento fra True Detective 4 e la prima stagione della serie? Non ci resta che aspettare i restanti episodi, di cui vi forniamo il calendario completo delle uscite!

Facebook
Twitter