Top Gun Maverick: quali aerei hanno usato nel film (e come)

Top Gun e il suo sequel Top Gun Maverick sono sinonimo di aerei ad alta velocità. Per le riprese sia del primo che del secondo film sono stati utilizzati modelli di aerei tra i più veloci del mondo. Vediamo assieme quali e, soprattutto, come è stato possibile girare a quelle velocità.
Tom Cruise a bordo di uno degli aerei di Top Gun Maverick

Se pensiamo a Top Gun ci viene in mente con molta probabilità il film culto del 1986 con protagonista Tom Cruise alle prese con i più veloci aerei del mondo all’epoca. Ma dal 2022 in poi, ovvero trentasei anni dopo, associamo a questo immaginario filmico anche il sequel, Top Gun Maverick, che, ovviamente, ha alzato l’asticella. L’evoluzione della tecnologia, lo sappiamo bene, sta crescendo esponenzialmente e non sembra volersi fermare. Se Cruise riusciva a viaggiare a velocità supersoniche negli anni ’80, immaginate cosa farebbe adesso.

Senza obbligarvi a sforzi di fantasia, l’attore e stuntman non aspettava altro che poter guidare, o quantomeno volare, sulle più moderne tecnologie militari di volo disponibili. In effetti, Top Gun Maverick, di cui è già previsto un sequel, è rimasto in stand by perché la produzione attendeva il permesso dall’esercito per poter utilizzare tecnologie che, fino a poco fa, erano classificate come informazioni riservate. Dopo aver aspettato a lungo finalmente, nel 2018, la produzione ha avuto i permessi necessari per iniziare a girare l’attesissimo sequel.

In Top Gun Maverick le riprese ad alta velocità hanno comportato una serie di complicazioni e, di conseguenza, dei modi creativi per sopperire a queste difficoltà. I modi creativi hanno, però, richiesto un notevole impegno da parte di cast e crew che avevano tra le mani alcuni degli aerei più veloci del mondo. Quali modelli erano? Chi li guidava? Come hanno fatto a riprendere a quelle quote e a quelle velocità?

Top Gun Maverick: ecco le risposte

Se nel film originale l’aereo protagonista era il Grumman F-14 Tomcat in Top Gun Maverick abbiamo a disposizione una tecnologia più moderna, per ovvi motivi. Il mezzo utilizzato è il caccia Boeing F/A-18 Super Hornet. Tom Cruise, che praticamente vive per i suoi stunt pericolosi, non vedeva l’ora di poter mettere le mani su questo gioiello di tecnologia militare. Purtroppo per lui, però, il dipartimento di difesa non gli ha concesso i permessi per pilotare il caccia militare. Lui e tutti i protagonisti hanno quindi volato nella cabina del passeggero, mentre dei veri militari guidavano l’aereo.

Per poter riprendere e creare l’illusione che l’attore fosse solo in cabina, ogni aereo era attrezzato con 6 telecamere IMAX ciascuno. Gli attori hanno dovuto seguire dei corsi di illuminazione, regia e montaggio dato che, una volta nel velivolo, nessun altro se non loro stessi potevano dare l’azione alla scena. Ogni ora di volo costava alla produzione più di 11000 dollari. Nel film vediamo altri aerei. Uno, l’unico interamente ricreato in CGI, è il Sukhoi Su-57, un caccia di fabbricazione russa tra i più potenti. Infine, il nostro protagonista vola romanticamente a bordo di un vecchio P-51 Mustang. Hanno utilizzato uno degli unici due rimasti al mondo ancora in grado di volare. Un vero amarcord per gli appasionati.

Cruise, inoltre, in modo molto simile a quanto fa la sua controparte nel film, ha progettato un campo di addestramento nel quale ha seguito gli attori protagonisti con cui avrebbe recitato. L’obbiettivo era di abituare i corpi degli attori alle alte velocità e alle acrobazie degli aerei. Per fare ciò si sono esercitati su un Extra 300L, lo stesso che usa la Red Bull per gli spettacoli. Top Gun Maverick verrà trasmesso oggi 16 Gennaio alle ore 21:20 su Canale 5. Voi lo avete già visto?

Facebook
Twitter