Tom Hanks: “Ogni attore aveva qualche cicatrice a fine riprese”

Tom Hanks ha rivelato alcuni interessanti retroscena circa il film Captain Phillips che lo ha visto interpretare il personaggio di Richard Phillips, capitano della nave da carico battente bandiera liberiana Maersk Alabama.

A tal proposito ha dichiarato:

Non sono una persona particolarmente claustrofobica, ma era uno spazio davvero molto piccoloDal punto di vista ambientale fa molto del lavoro per te. È uno spazio molto scomodo. Ha un odore orribile. L’aria è cattiva. È caldo. Siamo tutti appiccicati l’uno all’altro ed è facile sbattere la testa o rompersi un ginocchio. A pensarci bene è successo a tutti noi, ogni attore aveva una qualche cicatrice a fine riprese.”

Tom Hanks ha poi parlato del regista Paul Greengrass, che ha voluto ricreare un ambiente il più possibile realistico:

Il regista, Paul Greengrass, ha creato un ambiente molto realistico e credo che questo film non sarebbe potuto essere realizzato diversamente“, ha riferito Hanks. “Ci sono modi che potrebbero essere stati più comodi e piacevoli, ma in quanto attori avevamo bisogno di quel posto autentico e minuscolo, caldo e angusto con solo due piccole finestre: è stato un grande vantaggio per noi.”

Per chi se lo fosse perso, ecco il trailer in italiano di Captain Phillips:

Infine l’attore ha detto la sua circa il personaggio da lui interpretato, ovvero il capitano Richard Phillips:

Richard Phillips non si considera un eroe. Era un uomo che stava aspettando che arrivassero gli eroi, il che è diverso. Tutti noi viviamo momenti in cui possiamo comportarci da eroi, cattivi o codardi, spero solo di essere un codardo il meno possibile, e spero di non essere mai un cattivo.”

E voi, cosa ne pensate del film in questione di Tom Hanks?

Fatecelo sapere nei commenti e, per questa ed altre interessanti news, venite a trovarci sul nostro sito: Ciakclub.

 

Facebook
Twitter