The Menu, spiegazione del finale del film con Anya Taylor-Joy

In onda questa sera The Menu, pellicola del 2022 diretta da Mark Mylod e interpretata da Anya Taylor-Joy. Un’opera grottesca incentrata sul tema della lotta di classe. Ma qual è la trama del film? E soprattutto, qual è il significato del finale di The Menu?
Ralph Fiennes e Anya Taylor-Joy in una scena del film The Menu

In onda questa sera, 14 maggio 2024, alle 21:20 su Rai 4 The Menu, pellicola del 2022 diretta da Mark Mylod. Le riprese del film sono iniziate il 3 settembre 2021 a Savannah, in Georgia, ed è stato distribuito dalla Searchlight Pictures nelle sale cinematografiche italiane a partire dal 17 novembre 2022, mentre in quelle statunitensi il giorno successivo.

The Menu ha incassato circa 38 milioni di dollari negli Stati Uniti e 41 milioni nel resto del mondo, di cui 2 milioni in Italia, per un totale di 79 milioni a livello globale. Un discreto successo di pubblico e critica, come attestano le candidature ai Golden Globe per il miglior attore in un film o commedia musicale a Ralph Fiennes e per la miglior attrice in un film o commedia musicale ad Anya Taylor-Joy.

Oltre a Ralph Fiennes e Anya Taylor Joy, di cui abbiamo raccolto i ruoli di maggiore successo, presenti nel cast di The Menu Nicholas Hoult, Hong Chau, John Leguizamo, Janet McTeer, Paul Adelstein, Judith Light e Aimee Carrero. Ma qual è la trama del film? E soprattutto, qual è la spiegazione dell’enigmatico finale? Scopriamolo insieme!

Di cosa parla The Menu

Al fine di renderli partecipi di un’esperienza culinaria unica nel suo genere, lo chef Julian Slowik (Ralph Fiennes) invita nel suo ristorante sull’isola di Hawthorn poche persone selezionate: l’appassionato di cucina Tyler Ledford (Nicholas Hoult) e la sua nuova compagna Margot (Anya Taylor-Joy); la critica gastronomica Lillian Bloom (Janet McTeer) e il suo editore (Paul Adelstein); l’attore George Diaz (John Leguizamo) e la sua assistente Felicity (Aimee Carrero); una coppia di clienti affezionati e un gruppo di amici imprenditori.

Ad attenderli ci sarà un menu ricco di sorprese gustose e letali. Margot non era però prevista e rappresenta una variabile impazzita per lo chef Julian, che le chiede se vuole stare con coloro che tolgono (cioè che si approfittano degli altri) o con coloro che danno (cioè che offrono sé stessi per gli altri). A prescindere dalla sua scelta, entro la fine della cena Julian le confessa che saranno tutti morti.

Spiegazione del finale di The Menu

Lo chef Julian Slowik ha pianificato di uccidere tutti coloro che hanno rovinato la sua arte e la sua vita, ed è pronto a trasformare i suoi ospiti in marshmallow alla griglia. Ma lo chef non si limiterà solo a questo, anzi: darà la morte anche a sé stesso e al suo staff. Una morte collettiva e simultanea che non risparmierà nessuno, se non l’unica persona innocente presente a questa cena, ovvero Margot (alias Erin).

Margot/Erin non è una donna facoltosa. Fa la escort e in virtù delle sue umili origini, e del fatto di trovarsi alla cena (suo malgrado) senza aver mangiato nulla, viene risparmiata da Julian e dal suo massacro. La vedremo gustare un cheeseburger e godersi il pirotecnico spettacolo a distanza. La lotta di classe è servita: Bon Appétit.  

Non perdetevi questa sera The Menu con Anya Taylor-Joy, adesso a Cannes con l’ultima attesissima opera di George Miller!

Facebook
Twitter