The Marvels, debutto disastroso al box-office negli USA. E in Italia?

The Marvels segna il ritorno di Brie Larson con la supereroina da lei interpretata, Captain Marvel. Nel primo settimana dall’uscita del film, gli incassi al box office sembrano essere davvero bassi, tanto da battere il record segnato da L’Incredibile Hulk del 2008. In Italia la situazione sembra essere tuttavia leggermente migliore.
Il poster di The Marvels

The Marvels, sequel di Captain Marvel, riporta su schermo la super eroina interpretata da Brie Larson, Captain Marvel, questa volta alle prese nel trio composto da lei, Monica Rambeau e Kamala Khan. Il film, nei cinema dall’otto novembre, ha già battuto un nuovo record. Nulla di buono, tuttavia. A pochi giorni dall’uscita, The Marvels segna infatti il record di incassi più bassi di sempre al box office tra i film dell’universo MCU. Il record precedente risale al 2008: si trattava de L’incredibile Hulk, capitolo diretto da Louis Leterrier con protagonista Edward Norton. 

Negli Stati Uniti, durante il primo fine settimana, The Marvels ha registrato un incasso al botteghino di solamente 47-52 milioni di dollari. Considerando i 200 milioni di dollari di costi del film e tenendo anche in conto che il primo capitolo del franchise, Captain Marvel, aveva registrato un incasso di circa 153,4 milioni di dollari di incassi nei primi giorni dall’uscita, il flop sembra essere dietro l’angolo. In Italia, tuttavia, la situazione sembra essere leggermente differente. Pur non avendo registrato record di incassi, data l’uscita contemporanea di C’è ancora domani (che ci ha sorpresi alla Festa del Cinema di Roma), attualmente al primo posto al botteghino italiano, The Marvels segue, al secondo posto, il film esordio alla regia della Cortellesi, con un incasso di circa 8.8 milioni di euro.

Le ragioni del flop americano di The Marvels, tuttavia, non risiedono nella realizzazione del film o nella qualità del prodotto di per sé (noi lo abbiamo amato, come vi riportiamo nella nostra recensione). Si tratta piuttosto di pessimo tempismo: il film ha infatti visto la luce nei giorni immediatamente successivi la fine del lunghissimo sciopero degli sceneggiatori hollywoodiano. Considerando l’adesione di tantissimi attori e protagonisti dell’industria del cinema, la promozione del film è stata quasi nulla, fattore che sembra aver avuto un impatto notevole sulla vendita dei biglietti in sala e dunque sugli incassi del film. 

L’Incredibile Hulk di Norton aveva registrato al box office un guadagno di circa 55,4 milioni di dollari, cifra leggermente superiore. C’è ancora speranza per The Marvels? Voi lo avete già visto? Fatecelo sapere nei commenti!

Facebook
Twitter