The Core: l’apocalisse nel film potrebbe verificarsi davvero?

Dopo l’uscita di The Core, che risale al 2003, molti scienziati sono stati interpellati per stabilire quanto di scientifico ci sia nel film; e quanto, invece, sia la fantascienza a permettere di realizzare determinate premesse. In quest’articolo rispondiamo alla domanda: la catastrofe del film può realizzarsi davvero?
Un poster del film The Core

The Core va in onda questa sera, 21 febbraio 2024, su Cielo alle 21.15. Il titolo, tradotto in italiano, significa “il centro“, ed ha a che fare col nucleo terrestre. La pellicola fantascientifica diretta da Jon Amiel, infatti, racconta di un’ipotetica fine del mondo, che si realizza a causa del collasso del campo elettromagnetico terrestre. La teoria apocalittica del film, è plausibile? Può accadere davvero l’effetto microonde che gli scienziati protagonisti cercano di scampare? Ecco qualche risposta!

Gli scienziati veri, all”uscita di The Core, nel 2003, si sono piuttosto indignati per l’implausibilità delle premesse scientifiche su cui si basa il film. Il concetto è piuttosto semplice: il nucleo esterno della Terra ha smesso di girare, questo ha causato il collasso del campo elettromagnetico terrestre. Uguale, gli umani sono spacciati e destinati ad arrostire perché non hanno più alcuna protezione dalle nocive radiazioni cosmiche. Qui trovate l’intera trama del film, ma torniamo al punto: cosa dice la scienza?

La prima inesattezza scientifica riguarda l’espressione di “campo elettromagnetico” cui si rifanno continuamente tutti i protagonisti del film. La scomparsa di tale campo è al centro della questione e del pericolo, ma la verità è che la Terra non ha alcun campo elettromagnetico. La dicitura corretta è “campo magnetico“, ma se dovesse collassare a causa dell’interruzione della rotazione del nucleo terrestre non causerebbe alcuna esplosione di pacemaker o impazzimenti dei piccioni (come accade invece nel film).

Se The Core porta all’estrema esagerazione alcuni aspetti scientifici, non significa però che non siano veri. Il campo magnetico, infatti, effettivamente collassa se il nucleo si ferma. E il suo collasso comporterebbe veramente l’esposizione del pianeta alle radiazioni cosmiche che sono nocive e farebbero arrostire il mondo (ma resterebbe ancora l’atmosfera a proteggerci). Il problema che riscontrano gli scienziati, però, è che se il nucleo si fermasse si fermerebbe anche la Terra… e saremmo già morti tutti prima di finire esposti alla radiazioni.

Tutta la seconda parte del film, poi, che riguarda la costruzione di una navicella con la quale penetrare il sottosuolo, raggiungere il nucleo e riattivarlo attraverso delle esplosioni, per gli scienziati è pura fantascienza. Qualsiasi tipo di esplosione nucleare pensabile dall’uomo non sarebbe sufficiente a riattivare il nucleo della Terra che – lo dice la scienza reale – è più grande del pianeta Marte! L’uomo non può assolutamente fargli nulla. Neanche spostarlo di un millimetro, pensate farlo addirittura ruotare.

Inoltre, un recente intervento del geofisico Jackie Caplan-Auerbach, professore dell’università di Washington, ha messo in luce un ulteriore problema di The Core. In base al film, infatti, sembrerebbe che il campo elettromagnetico (o magnetico per essere scientificamente corretti) sia generato dalla rotazione del nucleo. La verità precisa non è che il nucleo, ruotando, generi campo. Piuttosto il geofisico ha detto: “ciò che realmente causa il campo magnetico è fondamentalmente la fluidodinamica del liquido del nucleo esterno della Terra“.

Insomma, che restare senza campo magnetico sia pericoloso per il nostro pianeta è vero. Che il fluido del nucleo abbia a che fare con la generazione di quel campo magnetico è ancora vero. Ma né le premesse né le soluzioni di The Core permettono di dire che tutto ciò potrebbe veramente accadere. Basta pensare ad una cosa: dopo l’uscita del film, gli scienziati hanno creato un programma dell’Accademia Nazionale delle Scienze che ha lo scopo di promuovere il corretto utilizzo e il rispetto della scienza nei film e nelle serie tv.

The Core vi aspetta questa sera in tv. E a proposito di fantascienza e realtà, in quest’articolo vi portiamo un altro esempio al confine fra scienza e umano.

Facebook
Twitter