The Conjuring – Il caso Enfield: la storia vera di Janet Hodgson

In onda questa sera, The Conjuring - Il caso Enfield, come buona parte della saga, unisce fatti di cronaca a una buona dose di fiction cinematografica. Per sapere qualcosa su questi "fatti di cronaca", non vi resta che leggere questo articolo.
Janet Hodgson, protagonista dei fatti raccontati dal film The Conjuring - Il caso Enfield

The Conjuring – Il caso Enfield è una delle nove pellicole facenti parte dell’universo The Conjuring. Come tutte la altre opere del franchise, anche questa prende spunto da un caso “reale” di possessione legato alle figure dei sedicenti demonologi Ed e Lorraine Warren (interpretati, come in tutte le pellicole della serie, da Partick Wilson e Vera Farmiga), tra le figure più note del Novencento nell’ambito. Uscito nel 2016, il film trae ispirazione da alcuni fatti accaduti in Gran Bretagna alla fine degli anni Sessanta. Per scoprirla, non vi resta dunque che continuare la lettura.

Agosto 1977. La madre single Penny Hodgson si trova a fronteggiare alcuni eventi inaspettati che si verificano in casa propria, ad Enfield. Per due notti di fila infatti, i figli la svegliano, affermando di sentire rumori insoliti. Inizialmente, la donna crede ad uno scherzo, ma successivamente lei stessa sente suoni e spostamenti di mobili. La donna decide quindi di passare la notte con i figli e qui, un mobile si sposta da solo, bloccando la porta d’uscita. Uscita finalmente dalla stanza, la donna chiama i vicini, che testimoniano effettivamente la presenza di movimenti e rumori sovrannaturali. La notizia si sparge, le indagini coinvolgono varie figure, tra cui i due coniugi Warren, la cui storia si intreccia con molti casi di questo tipo.

Oggetti fluttuanti (tra cui mobili, sedie e mattoncini della Lego), rumori da stanze vuote (latrati di cani, colpi al muro) e interferenze con gli abitanti della casa si moltiplicano. La più coinvolta nel caso del “poltergeist di Enfield” diventa la giovane Janet Hodgson, sottoposta a movimenti insoliti (alcuni testimoni pare che l’abbiano vista addirittura levitare) e che ogni tanto inizia a parlare con una voce profonda e anomala, che arriva anche a prendere il sopravvento sulla sua coscienza e a raccontare alcuni eventi sconosciuti ai presenti. La voce si definisce come appartenente a un tale, Bill Wilkins, che aveva vissuto nella casa anni prima. Come comparvero, due anni dopo, queste manifestazioni scomparvero, rimanendo però nell’immaginario comune e in The Conjuring – Il caso Enfield, uno dei migliori della saga, che trovate questa sera, giovedì 7 marzo 2024, alle ore 21:15, su Italia 2.

Facebook
Twitter