The Big Bang Theory, ecco perché Jim Parsons ha voluto lasciare la serie

Jim Parsons, noto come Sheldon Cooper in The Big Bang Theory, ha rivelato le ragioni del suo addio alla serie in un podcast di David Tennant. Eventi personali e la ricerca di nuove sfide hanno influenzato la sua decisione, segnando la fine di un'era televisiva iconica.
Jim Parsons è Sheldon Cooper in una scena di The Big Bang Theory

Jim Parsons, Sheldon Cooper nella celebre sitcom The Big Bang Theory, ha di recente gettato luce sulle ragioni che lo hanno spinto a porre fine alla sua lunga avventura nella serie. Durante un’intervista nel podcast condotto da David Tennant, Parsons ha svelato le motivazioni dietro la sua decisione, regalandoci uno sguardo intimo del dietro le quinte della sua esperienza. La serie ha concluso il suo ciclo nel 2019 dopo ben dodici stagioni di successo. In questo lungo percorso, Parsons è stato decisamente la star dello show, con un personaggio che è divenuto un’icona della televisione contemporanea. 

Tuttavia, al di là della brillantezza del personaggio, Parsons ha dovuto affrontare una serie di sfide personali che hanno gravato pesantemente sulle sue spalle. Parlando degli ultimi episodi ha dichiarato: “Mi sentivo devastato. Era un momento di grande sconforto perché uno dei nostri cani stava per lasciarci“. Questo doloroso evento, unito alla frattura del piede subita durante una produzione teatrale, ha spinto l’attore a riflettere profondamente sulla sua vita e sulle sue priorità.

La perdita del suo amato compagno a quattro zampe, con cui aveva condiviso quattordici anni di vita insieme al marito Todd, unita al raggiungimento dei quindici anni di relazione con quest’ultimo, ha portato Parsons a una rivelazione improvvisa. “Ho avuto un momento di chiarezza in cui ho realizzato: ‘Non correre più così veloce. Fermati e osserva attorno a te’. E così ho fatto“.

L’attore ha così deciso di abbandonare il personaggio che lo ha reso famoso in tutto il mondo per intraprendere nuove sfide e nuove opportunità. Al termine delle riprese della dodicesima stagione di The Big Bang Theory, Parsons ha riconosciuto di essere giunto a una svolta. Terminata la serie con soli sei anni in meno di quelli che aveva suo padre quando scomparve, Jim Parsons ha preso consapevolezza che se avesse avuto altri sei anni di vita, avrebbe voluto esplorare territori differenti.

Le parole dell’attore hanno suscitato una serie di reazioni da parte dei fan, che hanno espresso sia comprensione che tristezza per la fine di un’epoca. Tuttavia, numerosi sono stati coloro che hanno elogiato il coraggio dell’attore nel seguire il proprio istinto e nell’affrontare nuove sfide. Una delle prime avventure di Parsons dopo The Big Bang Theory è stata la mini-serie Hollywood. Questo prodotto, incentrato sugli intricati meccanismi dell’industria cinematografica nell’epoca d’oro di Hollywood, ha visto Parsons vestire i panni di un potente agente cinematografico.

Le dichiarazioni di Jim Parsons ci raccontano una serie di eventi personali che hanno messo fine alla sua esperienza in The Big Bang Theory. La serie tv sta per tornare su Max con un nuovo spin-off, ecco maggiori info. E voi conoscevate questa storia? Fatecelo sapere nei commenti!

Facebook
Twitter