Strangerland, spiegazione del finale del film con Nicole Kidman

Strangerland, il film che racconta di una famiglia travolta dal dolore, ritorna in televisione questa sera su IRIS. Dal suo debutto nel 2015, il film ha provocato una piccola delusione negli spettatori a causa del suo finale aperto, che lascia senza una conclusione definitiva. In questo articolo, condivideremo la nostra interpretazione del finale.
Nicole Kidman nel poster del film Strangerland

Strangerland, diretto da Kim Farrant, con Nicole Kidman e Joseph Fiennes nei panni dei protagonisti, torna questa sera, 17 aprile 2024, in prima serata su IRIS, canale 22 del digitale terrestre. Il film, scritto da Michael Kinirons e Fiona Seres, è stato presentato al Sundance Film Festival nel 2015 e in seguito è stato distribuito da Alchemy in poche sale cinematografiche e in video on demand. Il film ha guadagnato 1 milione di dollari all’uscita nei cinema, a fronte di 10 milioni di dollari spesi per realizzarlo. Chi ha avuto il piacere di vedere il film sicuramente sarà rimasto sconcertato dal finale aperto di Strangerland; infatti, ora andremo a fornire una spiegazione ulteriore che potrà renderlo più godibile.

Di cosa parla Strangerland

Prima di addentrarci nella spiegazione del finale ripercorriamo la trama del film con protagonista Nicole Kidman, che abbiamo potuto ammirare anche nella serie di tre anni fa di prime video. Strangerland ci immerge nella vicenda della famiglia Parker, recentemente trasferitasi a Nathgari, un remoto insediamento nel cuore del deserto australiano. I coniugi Catherine e Matthew Parker attraversano un periodo turbolento nel loro matrimonio, una tensione che si riflette pesantemente sulla vita dei loro due figli adolescenti, Tom e Lily. I ragazzi, sempre più alienati e incompresi, nutrono un crescente desiderio di evasione dalla realtà familiare opprimente.

Tom, cercando di sfuggire al dolore familiare, vaga per le strade di notte, mentre Lily cerca conforto nelle relazioni effimere con diversi ragazzi. Dopo un’accesa discussione con i genitori, Tom e Lily decidono di fuggire, scatenando il panico il mattino seguente quando Catherine si rende conto della loro scomparsa. In preda alla disperazione, supplica il marito di partire alla ricerca dei figli e, senza esitazione, contatta le autorità per organizzare una squadra di soccorso.

Spiegazione del finale di Strangerland

Strangerland si conclude con un finale che lascia molti interrogativi aperti riguardo al destino della famiglia Parker. Se da un lato trovano il loro figlio Tom, dall’altro rimane il mistero su cosa sia realmente accaduto a Lily, la loro figlia. Non è chiaro se sia ancora in vita, se sia stata rapita o se abbia scelto di andarsene per sfuggire alle tensioni familiari.

Il dolore, un tema centrale del film, domina la scena finale: l’immensità del deserto australiano diventa una metafora delle ferite profonde e del tormento incessante dei Parker, un abisso emotivo che sembra destinato solo ad allargarsi. Il finale aperto di Strangerland potrebbe suggerire, proprio, che il dolore, se non affrontato e superato, può consumare gli individui, trascinandoli in una spirale di sofferenza sempre più grande e ineluttabile, simile alla vastità insondabile del deserto.

E voi cosa ne pensate? Fatelo sapere nei commenti attraverso i nostri social. Vi ricordiamo che potrete vedere il film questa sera 17 aprile 2024 su IRIS, canale 22 del digitale terrestre. Salvate la nostra pagina tra i preferiti per restare sempre aggiornati su film e serie tv.

Facebook
Twitter