Sneaky Pete – il nuovo genio della truffa di Amazon

La serie prodotta da Amazon Video e creata da Bryan Cranston e David Shore. Una crime che ha come protagonista l’attore di Lost in Translation. 

La prima stagione di Sneaky Pete ha avuto un percorso tortuoso: la pilot è stata messa in onda nel 2015 ottenendo un gran successo dal pubblico. In primis CBS si dimostrò interessata alla produzione della serie, progetto che lasciò poco dopo, quando si dichiarò non interessata alla vicenda. Ne colse l’occasione Amazon, che decise invece di puntare sulla serie, basandosi sul loro misuratore principale: il consenso del pubblico. La serie viene distribuita dopo un lunghissimo periodo di tempo, ma le previsioni di Amazon si sono rivelate azzeccate.

sneaky pete

Il subdolo Pete è un truffatore, che ha appena scontato due anni di reclusione per una rapina volontariamente fallimentare. Il suo vero nome è infatti Marius Josipovic, Pete era il suo loquace compagno di cella a cui Marius ruba l’identità per attuare il suo piano. Le peripezie che lo hanno portato a scegliere di farsi imprigionare per due anni, seguono la storia passata di Pete (Marius), in combutta con alcuni esperti della truffa, tra cui il fratello, nell’intento di derubare un mafioso locale: Vince Lonigan interpretato da Bryan Cranston. Nonostante la truffa pianificata al dettaglio, lo scaltro Vince scopre l’inganno e pretende la restituzione di una somma di 100 mila dollari. Per assicurarsi che Pete (Marius) non scappi una volta uscito dalla prigione, Vince prende come garanzia il fratello minore e lo fa lavorare per lui. Nei due anni passati in galera Marius conosce a fondo la storia di Pete, e in particolare la sua infanzia passata con i nonni e i cugini in una casa di campagna. Avendo saputo che la famiglia del vero Pete gestiva un’azienda di cauzioni, Marius decide di fingersi Pete per tornare nella casa dei nonni e derubarli. Nessuno l’avrebbe riconosciuto per via dei 20 anni passati dall’ultima volta che il vero Pete era stato in quella casa. Inoltre, derubando i ricchi nonni, Marius avrebbe garantito la salvezza del fratello. Non appena essere stato accolto dalla sua finta vecchia famiglia però, Pete/Marius si accorge che non solo non sono ricchi, ma che hanno un attaccamento molto stretto alla famiglia e che quindi sarà difficile per lui truffarli.

sneaky pete

Giovanni Ribisi nel ruolo di Pete/Marius, dà prova di una grande capacità attoriale. Il personaggio che interpreta è quello di un genio della truffa e un ladro provetto, incastrato in una situazione che con il tempo comincia a piacergli: avere una famiglia che lo ama. Ribisi affronta la personificazione del suo personaggio, pianificando uno spettro di micro espressioni estremamente esaustive e caratterizzanti.

La serie è definibile di genere Crime, intrecciata però in maniera molto semplice e poco drammatico. Vuole intrigare e divertire senza essere spaventosa. Volendo trovargli un’analogia con il mondo del cinema, la si può definire come la semplificazione dei film Ocean’s, in cui però le linee narrative non seguono soltanto la vicenda della messa in atto della truffa, ma orizzontalmente nella trama si percepiscono altre variabili, come la vita precedente del protagonista, il suo amore incontrollabile per la truffa, la storia di alcuni personaggi secondari. La costruzione della narrazione è scorrevole e brillante, nonostante la prevedibilità della trama. La storia non pretende di essere innovativa, lo si capisce dalla chiarezza con cui non cerca di celare gli indizi che ci porteranno al turning point finale, vuole piuttosto essere godibile senza gettarsi nello scontato e brillante senza essere macchinosa.

sneaky pete

La puntata promo della seconda stagione è già on line su Amazon Video. Nella puntata finale della prima stagione, ci è stato fatto capire che ci sarà un seguito per Pete/Marius e che difficilmente riuscirà a liberarsi dell’identità che aveva preso in prestito.

 

Facebook
Twitter