La nuova sinossi di Tenet solleva più dubbi che risposte

Nonostante pochi giorni fa sia stato diffuso il secondo trailer di Tenet e oggi una nuova sinossi, il mistero che avvolge la trama è ancora molto fitto, tanto che non sappiamo nemmeno il nome dei protagonisti.

La sinossi di Tenet è la seguente:

John David Washington è il nuovo Protagonista dell’originale sci-fi d’azione di Christopher Nolan, “Tenet”. Armato solo di una parola – Tenet – e in lotta per la sopravvivenza di tutto il mondo, il Protagonista è coinvolto in una missione attraverso il crepuscolare mondo dello spionaggio internazionale, che si svolgerà al di là del tempo reale. Non un viaggio nel tempo. Ma Inversione.”

Come si può vedere, non c’è nemmeno il nome del protagonista, interpretato da John David Washington e non si fa nemmeno riferimento al personaggio di Robert Pattinson. Da quanto si intuisce dal trailer, è un cittadino russo, che aiuterà il protagonista a capire meglio l’inversione e a sfruttarla per impedire la terza guerra mondiale.

Tenet: il trailer ufficiale italiano

Vediamo macchine ricostruirsi, pallottole tornare nel caricatore della pistola… Ma la sequenza che esalta di più Christopher Nolan viene accennata negli ultimi secondi del trailer di Tenet. Il Boeing 747 che vediamo schiantarsi contro un hangar è vero, non è stato riprodotto usando la CGI.

Come si sa, Nolan è un amante del realismo, ma non è così forsennato da comprare un aereo di linea (il cui costo si aggira sui 400 milioni). Il suo intento era quello di riprodurre la scena con delle miniature oppure di riprodurre tutto in CGI.

Tuttavia, ha finito davvero per comprare il Boeing 747:

“Avevo programmato di usare miniature e pezzi di edifici ricostruiti sul set combinandoli con gli effetti visivi per tutto il resto, ma mentre mi trovavo a fare location scouting a Victorville, California, il team ha scoperto un hangar pieno di vecchi aerei. Abbiamo fatto due conti e abbiamo capito che era più economico comprare un vero aereo della grandezza giusta e realizzare la sequenza per davvero davanti alla macchina da presa piuttosto che costruire miniature o riprodurre tutto in CGI.”

Insomma, ci vorrà anche lasciare sulle spine, ma l’hype non manca.

Questa e altre notizie nella sezione news di CiakClub.

Facebook
Twitter