Shelley Duvall: “Non mi sarei dovuta fidare del Dr. Phil”

Per chi non lo sapesse Dr. Phil è un programma televisivo nel quale Shelley Duvall ha partecipato come ospite.

Phil McGraw, conduttore del programma, è uno psicologo che aiuta tutti i personaggi che decidono di partecipare.

L’attrice resa celebre con Shining ha affermato:

“Ho scoperto che tipo di persona è nel modo più duro. Neanche a mia madre piaceva. Molte persone mi dicevano: “Non saresti dovuta andare al suo programma, Shelley”. Invece mi sono sottoposta alla sua intervista. Dopo la trasmissione e il conseguente contraccolpo, McGraw ha provato più volte a ricontattarmi. Ha iniziato a chiamare anche mia madre. Lei gli ha detto: “Non chiamare più mia figlia“. Ma ha iniziato a insistere, chiamando spesso mia madre per cercare di convincerla a lasciarmi parlare di nuovo con lui”.

Dopo l’accusa dell’attrice è arrivata la risposta del portavoce di Phil McGraw, che è intervenuto in difesa del suo assistito:

“Non stigmatizziamo la malattia come molti fanno. Senza nessun altro che offrisse aiuto, il nostro obiettivo era quello di documentare la lotta di Shelley e portare risorse straordinarie per cambiare la sua traiettoria, come abbiamo fatto con altre persone in 19 anni di attività. Sfortunatamente, Shelley ha rifiutato la nostra offerta iniziale per il trattamento ospedaliero, che avrebbe incluso valutazioni fisiche e mentali complete, dandole la possibilità di gestire privatamente le sue sfide. Dopo molti mesi di follow-up, in collaborazione con sua madre, alla fine ha rifiutato l’assistenza. Ovviamente siamo rimasti molto delusi, ma quelle offerte di aiuto rimangono aperte anche oggi.”

Difficile capire come realmente siano andate le cose e se il tentativo di ricontattare l’attrice da parte del Dr. Phil sia stato davvero solo per offrire un aiuto.

Voi che idea vi siete fatti della vicenda e delle parole di Shelley Duvall?

Fatecelo sapere nei commenti e, per questa ed altre interessanti news, venite a trovarci su Ciakclub.

Facebook
Twitter