Scott Derrickson sfida i fan su Twitter con un nuovo misterioso progetto

Il regista horror Scott Derrickson, noto al grande pubblico grazie al suo film debutto Helleiser: Inferno e “The Exorcism of Emily Rose” (ispirato a una storia vera e diventato un successo al botteghino) , è tornato a far parlare di sé.

Negli ultimi giorni ha infatti lanciato una vera e propria sfida ai suoi fan su Twitter.

Il regista di Sinister nel tweet pubblicato alle 17.00 di venerdì 23 luglio, ha allegato una fotografia del suo nuovo progetto.

Il titolo, censurato da un emoticon a forma di teschio, è accompagnato dalla data di ufficializzazione del film e un anteprima della sequenza iniziale:

“L’anno è il 20**. La società è nei guai. Crimine e violenza sono cresciuti in tutte le regioni rimaste nel mondo. La maggior parte dell’Asia è unita in una sola terra”.

 

Scott Derrickson ha promesso di contattare in DM chiunque indovinerà il titolo del film. I fan sembrano aver accettato di buon grado la sfida: tra più di 2000 like e 300 retweet, c’è chi ha compilato una lista di 119 parole inglesi di 8 lettere che inizino per “H” e terminino per “R”.

Sebbene nessuno sia riuscito a svelare il titolo di questo misterioso progetto (per ora), sappiamo che il film coinvolge anche altri due pilastri del genere: C. Robert Cargill e Timo Tjahjanto

Scott Derrickson aveva già collaborato con C. Robert Cargill in Doctor Strange, Sinister e The Black Phone; scegliendolo come co-sceneggiatore. Questa volta il duo sembra aver unito le forze con Timo Tjahjanto, re del cinema horror indonesiano.

Gli appassionati del genere conosceranno Tjahjanto per i suoi straordinari cortometraggi “L is for Libido” e “Safe Haven”, tuttavia i fan del cinema asiatico hanno probabilmente familiarità con la ricca carriera del regista, sia in forma indipendente, sia come parte del “Mo Brothers” con Kimo Stamboel. Il duo nel 2016 è stato nominato come miglior regista per il film d’azione “Headshot” ai Citra Awards, l’equivalente indonesiano degli Oscar. Sia quest’ultimo, che altri due titoli “May the Devil take you” e “La notte su di noi”, sono stati resi disponibili dalla piattaforma streaming Netflix.

La combinazione di Derrickson, Cargill e Tjahjanto sembra essere la promessa di un prodotto di altissima qualità; per ora non possiamo che aspettare altre novità e nel frattempo tentare la fortuna sul profilo Twitter del regista @scottderrickson.

Facebook
Twitter