Scarlett Johansson: il suo legale parla di duri attacchi misogini

Scarlett Johansson è tornata a parlare della spinosa causa che l’ha vista in disputa con la Disney, dopo il rilascio del suo ultimo film, ovvero Black Widow.

John Berlinski, rappresentante dei legali dell’attrice ha dichiarato:

Dopo aver risposto inizialmente con un attacco misogino contro Scarlet Johansson, Disney sta ora, come c’era da aspettarsi, cercando di nascondere il proprio errore di condotta con un arbitrato per risolvere la cosa a porte chiusePerché così tanto timore di un confronto pubblico da parte di Disney? Perché sa che Marvel aveva promesso una tipica release cinematografica per Black Widow, ‘come per i suoi altri film’, e che ciò avesse a che fare con il fatto di poter garantire che Disney non cannibalizzasse gli incassi del boxoffice per favorire ulteriori iscrizioni al suo servizio streaming. Eppure è esattamente ciò che è successo, e noi non vediamo l’ora di poter mostrare le prove schiaccianti che lo dimostrano“.

In risposta a ciò ci sono le dichiarazioni di Daniel Petrocelli, Leah Godesky e Tim Heafner di O’Melveny & Myers LLP – i legali della Disney:

Periwinkle [Entertainment, la compagnia tramite cui Johansson ha offerto i suoi servizi d’attrice per il film] ha concordato sul fatto che tutti reclami e le richieste in relazione ai servizi d’attrice di Scarlett Johansson per Black Widow fossero sottoposti alla confidenzialità dell’arbitrato a New York

Per chi se lo fosse perso ecco il trailer di Black Widow, film che narra la storia di Natasha Romanoff, meglio conosciuta nel MCU come Vedova Nera.

E voi, cosa ne pensate di questa causa legale che vede da una parte Scarlett Johansson e dall’altra il colosso Disney?
Vi è piaciuto questo articolo?
Fatecelo sapere nei commenti. Per questa ed altre news e per rimanere sempre aggiornati sul mondo del cinema attraverso focus, classifiche e recensioni, veniteci a trovare sul nostro sito: Ciakclub.

 

Facebook
Twitter