Sanremo, il web contro la Rai: “Vergognosa!” Ecco cos’è successo

Mara Venier a Domenica In il giorno dopo Sanremo

Il Festival di Sanremo, forse l’appuntamento musicale più atteso e seguito dagli italiani, è giunto al termine da qualche giorno. Ciononostante non smette di far parlare di sé. Eventi di questo tipo non possono esimersi dallo sfociare nel politico, soprattutto per via delle numerose personalità coinvolte. E’ esattamente quanto successo proprio durante le serate in diretta e, in particolar modo, nel giorno seguente, sempre sul palco dell’Ariston. Maria Venier ha condotto un Domenica In che ha sollevato polemiche e riportato la questione della censura in trend.

Il tutto si può dire sia partito da Ghali, uno dei musicisti più gettonati che, al termine della sua esibizione di sabato sera ha dichiarato il suo desiderio di porre fine al genocidio. Ciò a cui si riferisce, ovviamente, è la calda, tragica e discussa situazione sulla striscia di Gaza. Nel corso della stessa serata abbiamo potuto notare diversi fan muniti di bandiera palestinese, in sostegno del popolo maggiormente colpito. Alla luce di ciò entra in gioco Alon Bar, ovvero l’ambasciatore israeliano in Italia.

Il rappresentante si è indignato nei confronti della Rai, denunciandoli di non aver ricordato le vittime della strage del 7 Ottobre. Roberto Sergio, l’amministratore delegato Rai, ha voluto scusarsi, sottolineando come il palinsesto Rai ha sempre esposto i fatti sulla situazione. Durante la puntata di Domenica In, con ospiti tutti gli artisti in gara, la conduttrice Venier ha letto il comunicato stampa che esprime solidarietà con il popolo d’Israele. Alla luce di ciò sia Ghali che l’artista Dargen D’Amico si sono espressi a riguardo.

Hanno portato la loro posizione, non incline a quella dei vertici Rai, venendo interrotti e minimizzati dalla stessa Venier che, in un fuori onda, si esprime su come non dovrebbe star affrontando certi temi in questa trasmissione. La Rai, Venier compresa, è stata denunciata dal web di essere un burattino della TeleMeloni, intenzionata a censurare chiunque non condivida la posizione presa. Tutti gli oppositori sti stanno mobilitando per esprimere la loro indignazione.

La Venier ha disattivato i commenti sui suoi social. Lo scontro tra partiti politici è più aspro che mai data una situazione televisiva praticamente senza precedenti. Oltre a ospiti di fama mondiale questo Sanremo è stato il palco di scontri ideologici e politici che hanno coinvolto tutta Italia.

Questa edizione del Festival di Sanremo è forse riuscita a far parlare di sé ancora più del solito. Figuracce storiche e canzoni hit. Ma quando si tratta di temi delicati come un genocidio in corso, è facile sfociare nella polemica. Fatto sta che i tentativi di censura non possono passare inosservati da parte di una televisione pubblica. Voi cosa ne pensate?

Facebook
Twitter