Riapertura dei cinema: accolte le richieste degli esercenti

La notizia della riapertura dei cinema per il prossimo 15 giugno era stata accolta con sentimenti molto differenti. Se da una parte c’era la gioia di poter finalmente tornare a vedere i film sul grande schermo, le limitazioni imposte dal DPCM avevano suscitato alcune perplessità. Perplessità da parte degli esercenti, che sono state portate avanti da ANEC.

L’ANEC, l’Associazione Nazionale Esercenti Cinema, si era posta molto duramente nei confronti delle regole stilate, definendole “irricevibili”. Per questo aveva chiesto al governo di uniformare le regole con quelle di altri esercizi simili. L’operazione pare andata a buon fine e finalmente ci sarà la riapertura del cinema, in sicurezza sì, ma con meno restrizioni.

Con la pubblicazione in Gazzetta Ufficiale del nuovo DPCM si è provveduto ad apportare importantissime modifiche, in particolare per i seguenti punti:

  • Si potrà andare al cinema con i propri famigliari e congiunti rimanendo seduti accanto, mantenendo il distanziamento sociale da altri gruppi di persone;
  • Non vi sarà l’obbligo di indossare la mascherina quando si è seduti in sala;
  • I punti ristoro all’interno delle strutture cinematografiche saranno aperti.

Certo questo non vuol dire che la riapertura dei cinema sarà tutta in discesa. Non tutte le sale riusciranno ad aprire i battenti il prossimo 15 giugno e questo per tre motivi principali. Manca infatti un’adeguata offerta di nuove pellicole da distribuire; la riduzione (anche fino al 25%) della capienza delle sale potrebbe costituire un grosso problema per gli esercenti; inoltre, le regioni non si sono ancora espresse in termini di possibili ulteriori limitazioni da applicare.

Insomma non un panorama “rose e fiori”, ma di certo non si può dire che queste misure non costituiscano delle basi solide per un progressivo ritorno alla normalità. L’ANICA si è infatti espressa con positività nei confronti del nuovo DPCM, nel comunicato emesso: “Un passo importante per consentire la ripartenza del settore di spettacolo, fermo da quasi 4 mesi con oltre 30 Milioni di presenze perdute e con un percorso di ripartenza che sarà graduale e porterà entro poche settimane ad un ritorno a regime con nuovi titoli in arrivo nelle sale.

Per news e altri approfondimenti dal mondo del cinema e delle serie tv, continuate a seguirci su CiakClub.it! 

Facebook
Twitter