Rai censura bacio gay in una sua serie? Ecco cosa sta succedendo

Gloria è una fiction che andrà in onda su Rai 1 dal 19 febbraio. Il cast è capeggiato da Sabrina Ferilli e accanto a lei troviamo Massimo Ghini, Sergio Assisi, Emanuela Grimalda. Oggi ne parliamo per un misunderstanding che è scoppiato sul web, o meglio.. per quello che ci auguriamo sia davvero soltanto un fraintendimento.
Una scena dalla serie tv Gloria

Sembra che quest’anno la Rai non riesca a smettere di farci arrabbiare. Sempre di più serve la parola “censura” per parlare della rete televisiva nazionale, e questo non può che renderci tristi e amareggiati. Dal 19 febbraio su Rai 1 andrà in onda Gloria, una fiction che avremmo voluto ricordare soltanto come il ritorno alla commedia di Sabrina Ferilli e la sceneggiatura di Fausto Brizzi. Invece no, sarà ricordata per ben altre ragioni. Ecco cosa sta succedendo!

Rai Play ha diffuso le prime clip di Gloria, la fiction di sei puntate scritta e prodotta da Roberto Proia da una sceneggiatura di Fausto Brizzi (regista di Ex, con Claudio Bisio) e Paola Mammini. I protagonisti del cast sono Sabrina Ferilli – che interpreta Gloria Grandi – e Massimo Ghini. Perché il titolo è finito al centro delle polemiche mediatiche?

Perché in una delle clip Sabrina Ferilli sta officiando un matrimonio civile. Dopo un primo piano sulla donna, con la fascia tricolore che stabilisce la celebrazione dell’unione, le telecamere si spostano sugli sposi. Al momento del bacio fra i due uomini qualcosa oscura i volti di entrambi gli attori e il bacio si copre completamente.

Il web, alla vista della clip, ha subito parlato di censura. Viste le polemiche degli ultimi giorni e gli atteggiamenti poco rispettosi della libertà di opinione di cui casa Rai si sta facendo interprete, immaginare che si fosse trattata di una censura deliberata non è stato troppo difficile. In effetti sembra davvero che venga apposto un bollino nero sopra al bacio omosessuale, e in questo caso l’accaduto sarebbe di una gravità forse senza precedenti.

Dai canali social della Rai, però, sono già arrivate le prime risposte, che smorzano la questione e tranquillizzano i più spaventati. Lo sposo a destra un Carabiniere, e in mano tiene il cappello della divisa con cui si sta sposando. Al momento del bacio l’uomo, per avvicinarsi al volto del marito, tira su la mano col cappello coprendo, così, i volti di entrambi. La Rai ha spiegato che si tratta soltanto di un cappello e che, quindi, il bacio è stato oscurato con ingenuità.

Che sia un cappello ci crediamo, anche perché apporre un bollino nero sopra una clip sarebbe stato completamente ingiustificabile. Ma al momento delle riprese, e poi del montaggio, possibile che nessuno si sia accorto che il cappello copriva i due sposi? E davvero, nella scena di un matrimonio, è preferibile coprire i due neosposi che si baciano, piuttosto che spostare il cappello del carabiniere nell’altra mano dell’attore?

Insomma, che sia un’ingenua distrazione, come hanno spiegato, sembra comunque equivoco e forzato. Non ci sarà nessuna gloria per la televisione italiana finché la Rai proseguirà su questa strada. Neanche se la fiction in onda si chiama così.

Facebook
Twitter