Quentin Tarantino: qual è il suo miglior film (secondo lui)?

Da sempre il talento di Quentin Tarantino appare chiaro a chiunque. Ogni sua opera è ricca di spunti di riflessione sul quotidiano e sul cinema. Una domanda assilla la mente di tutti i suoi spettatori: esiste una pellicola che domina sulle altre? Difficile dare una risposta, persino per Tarantino stesso. Eppure il responso è arrivato!
Il regista Quentin Tarantino

Il miglior film di Quentin Tarantino? Probabilmente una domanda che ciascuno di noi si è posto nel tempo. Che si ami o meno il cinema, un nome del suo calibro è annoverato nella lista dei grandi che hanno fatto la storia e continuano a farla. Improbabile, quindi, non essersi imbattuti in ciascuno dei suoi prodotti almeno una volta e non esserne rimasti sbalorditi. Ma risulterebbe davvero possibile dichiarare che una pellicola possa prevalere su tutte le altre? Dopo anni di lunghi silenzi Tarantino ha detto sì.

Pizzicato più volte dalla stampa sulla questione, con astuzia e carattere eversivo, ha sempre paragonato ogni prodotto ai propri figli, svincolandosi da qualsiasi responsabilità.
Eppure, anche l’orecchio più distratto non potrebbe tirarsi indietro dal prendere atto della battuta che sforna l’epilogo di uno dei suoi cult maggiori: “Sai che ti dico, Utivich? Questo potrebbe essere il mio capolavoro”. Stiamo logicamente parlando di Bastardi senza Gloria, comodamente recuperabile stasera, 13 ottobre 2023, dalle 22.50 su Canale 20.

Se una buona fetta di pubblico potrebbe concordare sull’idea che Bastardi senza gloria possa essere considerato il miglior film di Quentin Tarantino, un’ulteriore grande fetta di spettatori risulterebbe in totale o parziale disaccordo, portando alla memoria titoli come Pulp Fiction, Le Iene o Kill Bill. Revisionando la sua carriera, Tarantino stesso non si è tirato indietro nel dichiarare persino la sua peggiore creazione, definendola “ottima per essere stata praticamente scritta con la mano sinistra”. Resta impellente il dubbio di quale pellicola possa definirsi l’opposto.

Le riflessioni sulla violenza, la sua raffigurazione nuda e cruda, il citazionismo colto verso le sceneggiature che hanno fatto la storia, la consacrazione del cinema di genere, l’amore per il western, l’ironia sferzante e senza mezzi termini. Questi sono solo alcuni dei leitmotiv ricorrenti nella sua penna, presenti in proporzioni diverse in ciascuno dei suoi film. L’ode al cinema che rimette al proprio posto la storia e dona uno schiaffo di proporzioni gigantesche al nazismo presente in Bastardi senza gloria avrebbe anche potuto rivelarsi la chiave della consacrazione al titolo di miglior film partorito dalla geniale mente di Quentin Tarantino, ma recentemente queste voci ed opinioni sono state smentite.

Durante lo show di Howard Stern su SiriusXM il conduttore ha posto al regista la fatidica domanda: “Quale è il tuo miglior film?”. Lui risponde, senza giri di parole e con grande trasporto: “C’era una volta a… Hollywood”, mettendo a tacere per sempre le infinite ipotesi ed argomentazioni di ciascuno spettatore.

C’è chi concorderà a pieni voti, chi prenderà le distanze e c’è chi resterà indifferente alla questione, ma non mancherà mai l’amore per un regista che continua a sfornare pellicole di uno spessore sbalorditivo ed intramontabile.
Nell’attesa del suo ultimo grande capolavoro, che potrebbe magari nuovamente scalare le gerarchie e ribaltare i risultati, noi abbiamo dato la nostra risposta: qui la nostra classifica completa dei suoi film. Facci sapere cosa ne pensi!

Facebook
Twitter