Piccole donne: la storia vera dietro il film di Greta Gerwig

Greta Gerwig arriva sulle vostre televisioni con Piccole donne. Il film, che potrete recuperare questa sera, è tratto dall’omonimo romanzo di successo scritto da Louisa May Alcott. Ma la stessa scrittrice ha preso spunto da una storia vera per il suo romanzo.
Emma Watson, Florence Pugh, Saoirse Ronan e Eliza Scanlen in una scena del film Piccole donne

Oggi, 8 marzo 2024, andrà in onda, alle 21:20 su Rai 2, Piccole donne, pellicola del 2019 diretta da Greta Gerwig. Vincitore del premio per i miglior costumi agli Oscar 2020, il film racconta delle quattro sorelle March, interpretate da Emma Watson, Florence Pugh, Saoirse Ronan e Eliza Scanlen. Molto diverse tra loro, le nostre protagoniste devono fare fronte alla guerra, aiutando la madre mentre il padre si trova sul fronte. La Gerwig porta sullo schermo un racconto di formazione, tratto dall’omonimo libro del ‘800, adattandolo in chiave più moderna.

Il lungometraggio è perciò tratto dal romanzo di Louisa May Alcott, pubblicato in due volumi nel 1868 e nel 1869. Ma volendo arrivare fino alle origini, il racconto di May Alcott è tratto a sua volta da una storia vera. La scrittrice ha infatti scelto di raccontare, con le dovute differenze, la storia della sua famiglia e il rapporto con le tre sorelle. Non conoscendo molte donne, al di fuori delle sorelle, May Alcott ha preso spunto direttamente dalla sua vita a Concord, nel Massachusetts.

Jo, interpretata da Saoirse Ronan, ormai divenuta la grande attrice che ci aspettavamo, è il riflesso della scrittrice nel racconto. Si nota come la Alcott preferisse evidenziare i suoi difetti con Jo, idealizzando un po’ le sorelle evitando di immortalare i difetti di queste nel suo libro. Tutta la famiglia viveva ad Orchard House, un edificio costruito nella metà del XVII secolo. Le quattro sorelle erano figlie di Amos Bronson Alcott e Abby May, progressisti e grandi sostenitori dei diritti delle donne. Nonostante il lavoro del padre come insegnante e filosofo, la famiglia Alcott gravava in condizioni di povertà

Per questo, le quattro sorelle impararono ad arrangiarsi, lavorando come governanti, insegnati e scrittrici per provvedere alle proprie necessità. Entrambi i genitori davano enorme importanza alla libertà creativa ed espressiva delle figlie. Purtroppo un doloroso lutto, e il matrimonio della sorella maggiore avranno un ruolo fondamentale nell’allontanamento tra le quattro sorelle Alcott. Il resto lo lasciamo scoprire a voi stasera, con Piccole donne di Greta Gerwig, di cui trovate qui la nostra recensione.

Facebook
Twitter