Paul Freeman: “Durante Indiana Jones Spielberg ci urlava le indicazioni”

Paul Freeman, che interpreta René Belloq nella fortunata saga di Indiana Jones, ha raccontato che al tempo de I predatori dell’arca perduta, non avvalendosi della tecnologia conosciuta come Green Screen, la famosa chiave cromatica che permette di registrare eliminando tutto ciò che è del colore scelto, di solito verde appunto, il regista Steve Spielberg intervenisse per guidare gli attori con la sua voce.

L’attore ha infatti affermato che:

“All’epoca non usavamo il green screen e in effetti ho dimenticato cos’è che usarono, era un’altra tecnica. Ovviamente non c’era nulla davanti a noi. La recitazione era dovuta a Steven [Spielberg] che urlava continuamente: ‘Guarda a destra, a sinistra, in alto, in basso, ora sei incantato da quello che vedi, ora sei terrorizzato, ora urla’, tutto qua.”

Tutto ciò ha rappresentato una sfida per Paul Freeman, che ha dichiarato:

“Per un attore di teatro, cosa che facevo fino a due anni prima, fu un’esperienza molto strana e dovetti farci l’abitudine. Non è facile avere qualcuno che ti parla e ti dice cosa fare mentre lavori.”

Per chi non lo conoscesse Il Professor Henry Walton Jones Jr. , noto più semplicemente come Indiana Jones, interpretato dall’intramontabile Harrison Ford, stimato ed occhialuto docente universitario di archeologia all’Università di Princetown, ha una seconda vita totalmente differente da quella accademica: indossati cappello e frusta, è un abile cacciatore di tesori ed antiche reliquie, che però non ricerca per un puro tornaconto personale, ma per puro interesse sociale, in quanto pensa che i tesori lasciati da civiltà passate debbano essere a disposizioni di tutti nei musei.

E voi, cosa ne pensate di questa particolare metodologia di riprese? Sareste riusciti a recitare immaginandovi quanto urlato da Steven Spielberg?
Vi è piaciuto questo articolo?
Fatecelo sapere nei commenti. Per questa ed altre news e per rimanere sempre aggiornati sul mondo del cinema attraverso focus, classifiche e recensioni, veniteci a trovare sul nostro sito: Ciakclub.

 

Facebook
Twitter