Patty Jenkins e il suo appello per salvare il cinema dal pericolo streaming

Wonder Woman 1984 è uno dei principali indiziati sui quali il cinema punta per far tornare agli spettatori la voglia di vedere una pellicola al cinema.

Il film della Warner Bros., la cui uscita è programmata per Natale 2020, almeno per quanto riguarda gli Stati Uniti d’America, mentre in Europa non prima del 14 gennaio 2021.

Tempo fa, al momento del rinvio della data di rilascio della pellicola, era stata proposta l’opzione di utilizzare una piattaforma streaming per la fruizione del film ma, come precisa la regista, la scelta dello studio di aspettare un miglioramento delle condizioni legate al Covid-19 è stata la migliore possibile, poiché, nel suo piccolo, ha scongiurato la possibilità di un circolo vizioso irreversibile.

Patty Jenkins, regista di Wonder Woman 1984, ha infatti dichiarato:

Se chiudiamo tutto, si tratterà di un processo irreversibile. Potremmo perdere i frequentatori delle sale cinematografiche per sempre. Potrebbe essere esattamente la stessa cosa capitata all’industria discografica, l’intero settore potrebbe essere sbriciolato facendolo diventare qualcosa che non genera più profitti. Credo che nessuno di noi voglia vivere in un mondo dove l’unica opzione è portare i propri figli a vedere un film in soggiorno e non avere un luogo dove andare per un appuntamento“.

Insomma il cinema sta attraversando un momento molto delicato, riuscirà a risollevarsi? magari proprio grazie all’aiuto di Wonder Woman 1984? Fatecelo sapere nei commenti e, nel frattempo riportiamo quella che dovrebbe essere a grandi linee la trama del film:

Wonder Woman 1984, film diretto da Patty Jenkins, è il sequel del primo Wonder Woman ed è ambientato durante gli anni ’80, in piena Guerra Fredda. Diana Prince è una spia del governo americano sulle tracce di un’altra spia sovietica, Barbara Ann Minerva, nota come Cheetah, trascinata sulla via del male dalla parte di sé più “bestiale”. Ma quest’ultima non è l’unico nemico che Wonder Woman deve affrontare, infatti dovrà fare i conti anche con il perfido e potente uomo d’affari Maxwell Lord interpretato da Pedro Pascal.

Seguiteci su Ciakclub.

Facebook
Twitter