Passages: Ira Sachs a Milano e a Roma per presentare il suo film in anteprima

Passages, il film con Franz Rogowski in arrivo al cinema il 17 agosto, verrà presentato in anteprima a Milano e a Roma nei primi giorni di luglio. In sala sarà presente anche il regista statunitense, Ira Sachs, per rispondere a tutte le domande dei partecipanti durante un Q&A post proiezione.
Passages, Ira Sachs a Milano e a Roma per presentare il suo film

Ira Sachs torna sul grande schermo dopo aver diretto Frankie nel 2019. Questa volta il regista statunitense presenta Passages, un film interpretato da Franz Rogowski (che abbiamo visto di recente in Disco Boy, in corsa per il leone d’argento a Berlino), Adèle Exarchopoulos e Ben Whishaw. 

Il lungometraggio arriverà nelle sale cinematografiche italiane il 17 agosto, ma sarà possibile presenziare a due anteprime ben prima dell’uscita ufficiale. Proprio così, si potrà scoprire il nuovo lavoro di Sachs durante due eventi

Si comincia a Milano, all’Anteo Palazzo del Cinema il 2 luglio alle ore 20. Il giorno dopo, il 3 luglio, alle ore 21 è il turno della capitale. La proiezione si terrà a Roma, presso il cinema Giulio Cesare. 

Dopo la proiezione, che ricordiamo essere in lingua originale sottotitolata, ci sarà un Q&A in sala con il regista. Un’occasione più unica che rara per scoprire i retroscena del film e vivere un’esperienza completamente diversa rispetto all’usuale fruizione al cinema. Non solo! Grazie all’iniziativa Cinema Revolution il biglietto di ingresso avrà un costo nettamente inferiore rispetto al solito: 3,50 euro a persona. 

Passages e le difficoltà dell’amore 

Il film, ambientato a Parigi, racconta la vita di Tomas (interpretato da Franz Rogowski), un giovane regista sposato con Martin (Ben Whishaw) alle prese con una profonda crisi coniugale. Il cineasta, dopo aver portato a termine il suo ultimo progetto, conosce la giovane insegnante Agathe (Adèle Exarchopoulos). Tra i due scatta la scintilla. 

Tomas si lancia in un’ avventura extraconiugale che in qualche modo lo incuriosisce: prima d’ora, non era mai stato attratto dalle donne. Questa situazione totalmente nuova e dal fascino del proibito gli farà scoprire nuove sensazioni e porre nuovi interrogativi su se stesso. L’idillio termina, però, quando scoprirà di essere stato tradito a sua volta da Martin…

Passages è un film introspettivo che spinge l’osservatore a porsi delle domande sull’amore, sulla sua contraddittorietà e sul desiderio pulsante in ognuno di noi. Un lungometraggio che merita già di per sé, ma vederlo con il regista in sala, beh, è tutta un’altra storia.

Facebook
Twitter