One Piece sbarca ufficialmente su Netflix con le prime due saghe

Finalmente la piattaforma streaming Netflix ha deciso di aggiungere la lunga serie di anime, One Piece, all’interno del proprio catalogo.

Purtroppo per tutti i fan la serie anime non sarà completa, tuttavia, poiché saranno disponibili solo i primi due archi: le saghe “East Blue” e “Alabasta“. La decisione ha sorpreso tutti i fan che si sono rivelati entusiasti della novità.

A partire dal 12 giugno, in vista della serie televisiva live-action in sviluppo per il servizio di streaming, Netflix (tramite l’account su Twitter) ha deciso di offrire le prime due saghe dell’anime di lunga data.
East Blue” è la prima (e introduttiva) saga dell’anime One Piece e comprende 54 episodi a partire dall’episodio 1.

Mentre “Alabasta” è la saga successiva ed ha in totale 69 episodi, a partire dagli episodi 62. Questo porta il totale a 123 episodi per entrambe le saghe, ma se la piattaforma streaming includerà gli episodi di riempimento, saranno in arrivo altre 130 puntate.

Per coloro che cercano di entrare nel popolare adattamento anime dell’iconico manga, questi primi due archi della storia sono un ottimo punto d’incontro per una serie composta da un numero molto alto: stiamo parlando di oltre 900 episodi.

I primi due archi narrativi di One Piece segnano dunque un importante ritorno dell’anime sulla piattaforma streaming in vista dell’adattamento previsto, inoltre aumentando i contenuti di questo genere e quindi l’indice di gradimento per un più vasto numero di utenti.

Questa è una grande opportunità per presentare più persone alla serie amata già da molti spettatori, ma non è chiaro quanto bene l’anime si tradurrà in un adattamento live-action, i dubbi sono ancora molti.

Per non scoraggiarci, le prime due saghe di One Piece saranno disponibili in streaming a partire dal 12 giugno negli Stati Uniti, in Canada, in Australia e in Nuova Zelanda. Dunque è possibile che, nelle settimane successive, sbarchi anche negli altri paesi, inclusa l’Italia che aggiorna settimanalmente il suo catalogo.

Per questa e altre notizie seguiteci su Ciakclub.it

Facebook
Twitter