È morto Reg E. Cathey, interprete di Freddy in House of Cards

Reg E. Cathey, meglio conosciuto al grande pubblico per l’interpretazione di Freddy in House of Cards, è morto all’età di 59 anni. La notizia è stata dapprima annunciata dal creatore di The Wire, David Simon, che ha detto di Cathey: <<non solo un grande attore, ma semplicemente uno degli esseri umani più squisiti con cui abbia mai trascorso e condiviso alcune lunghe giornate di lavoro sul set>>. Netflix ha poi confermato la notizia ad IndieWire.

<<Soltanto con la sua intelligenza, poteva piegare le difese di qualsiasi persona lasciandola immersa nei propri pensieri. Reg, la tua memoria è una grande benedizione per tutti noi>> ha aggiunto Simon a proposito del suo collega, che è apparso in 23 episodi della venerata serie drammatica HBO. Cathey ha ricevuto tre nomination consecutive all’Emmy per la categoria “Outstanding Guest Actor in a Drama Series” per il suo ruolo in House of Cards, vincendo nel 2015. Un attore caratterista la cui attività ha attraversato i decenni. La sua carriera sul grande schermo ha incluso qualsiasi genere dal bellico Nato il 4 luglio al grottesco The Mask, dalla commedia Tutte le Manie di Bob al thriller Se7en.

L’Emmy conquistato nel 2015 per il ruolo di Freddie Hayes in House of Cards al fianco di Kevin Spacey

Il lavoro sul piccolo schermo di Cathey è stato ancora più variegato. Oz, Inside Amy Schumer, Horace and Pete, The Good Wife, Law & Order: Unità Vittime Speciali, 30 Rock, Homicide: Life on the Streets, ER, e Star Trek: The Next Generation, sono alcune delle serie televisive a cui ha preso parte.

Cathey è nato ad Huntsville, in Alabama, il 18 agosto 1958, ma ha trascorso la sua giovinezza nella Germania Ovest. Cominciò a recitare all’interno di compagnie teatrali, dove apparve nella produzione de Il Buio Oltre La Siepe, prima di spostarsi a studiare teatro sia all’Università del Michigan che alla scuola di drammaturgia di Yale.

Facebook
Twitter