Monkey Man, la spiegazione del finale del film con Dev Patel

Tra i vari film arrivati in sala ad aprile, Monkey Man è tra quelli che ha attirato l’interesse di molti. Sfruttando una formula molto classica, il revenge-movie diretto da Dev Patel racconta di Davide contro Golia, in un finale frenetico ed enigmatico.
Dev Patel in una scena del film Monkey Man

L’esordio alla regia di Dev Patel è recentemente sbarcato in sala. Monkey Man, questo il titolo del film, sarebbe dovuto essere una distribuzione Netflix se non fosse stato per Jordan Peele. Il regista rimase talmente colpito dalla pellicola che decise di occuparsi della distribuzione in sala tramite la sua casa di produzione MonkeyPaw Productions. Il film ha ottenuto riscontri generalmente positivi, venendo spesso paragonato ad opere simili come la saga di John Wick e The Raid.

Di cosa parla Monkey Man

Il film racconta del viaggio di vendetta di Kid, interpretato da Dev Patel. In tenera età, il ragazzo viveva in un piccolo villaggio insieme alla madre Neela. Questa era solita raccontargli la storia di Hanuman, figura centrale del poema epico indiano Ramayana. Si tratta di un Vanara, mezzo uomo mezzo scimmia, che aiutò Rama a liberare la sua consorte, Sita, dal rakshasa (spirito malefico) Ravana. 

Un giorno, però, Baba Shakti, un avido sciamano, ordina a Rana Singh, il corrotto capo della polizia, di bruciare il villaggio per poterne successivamente acquisirne le terre. Ne segue una strage di tutti gli abitanti, compresa la madre di Kid. Il ragazzo, sopravvissuto al massacro, giura vendetta su Shakti e Rana. Diversi anni dopo, aiutato da una comunità transgender, Kid viene addestrato nel combattimento. Divenuto letale, proprio come il Baba Yaga dal kill count esagerato, Kid è pronto a consumare la sua vendetta. ATTENZIONE, seguono SPOILER.

Spiegazione del finale di Monkey Man

Dopo aver cercato di attentare alla vita di Rana e aver fallito, Kid torna a dargli la caccia dopo essere stato salvato da Alpha e il suo gruppo. Una volta sconfitto Rana, Kid inizia lo scontro finale con Baba Shakti. Quest’ultimo, che nel corso degli anni era diventato molto potente, riusciva ad influenza la politica e la religione della città sotto il suo controllo. Kid, nonostante venga gravemente ferito da Baba, riesce ad ucciderlo, compiendo così la sua vendetta.

La morte di Baba Shakti rappresenta così la vittoria del piccolo sul gigante. Non importa quanto tu sia potente, nessuno è intoccabile. Non esistono divinità in terra, solo uomini mortali. Kid dimostra all’elite che sta consumando la sua città che la forza è nel popolo, capace in qualsiasi momento di riprendere il controllo sulla propria realtà. Nessuno è al sicuro. Neanche Kid lo è.

Durante lo scontro con Shakti, Kid riporta gravi ferite. Ormai esamine, il ragazzo sembra deceduto, ma mentre vediamo un flashback di lui con la madre, il suo corpo sembra sparito. Che sia veramente morto? Dev Patel ha voluto concludere la sua storia con un finale ambiguo. Kid potrebbe essere morto. Dopo aver trascorso la sua intera esistenza a cercare vendetta, ora che gli assassini di sua madre sono morti, non gli resta che riposare in pace, avendo raggiunto il suo unico scopo. 

Inoltre la morte del personaggio richiama direttamente la storia di Hanuman, chiara fonte d’ispirazione della pellicola.

Ma la scomparsa del suo corpo fa presumere che qualcuno dei suoi amici sia intervenuto per portarlo via prima dell’arrivo della polizia. Che ci sia in ballo un ritorno dell’uomo scimmia? Per ora non ci sono notizie a riguardo, anche se sembra che Dev Patel si rifiuti di confermare la morte del suo personaggio.

Monkey Man racconta l’oppressione che i potenti, o presunti tali, esercitano per schiacciare le masse. Figure di spicco della religione e della politica sfruttano il loro potere per soggiogare chi è ritenuto socialmente inferiore, creando una forte disparità sociale ed economica. Il film cerca di dimostrare come la vera forza appartenga al popolo. Quando milioni di cuori battono all’unisono, niente può sovrastare la loro energia, capace di abbattere qualsiasi sistema oppressivo reggente.

Monkey Man si trova attualmente in sala, insieme a tutte le uscite del mese di aprile 2024. Se siete in cerca di un action adrenalinico che sappia emozionare non lasciatevi scappare l’esordio di Dev Patel dietro la macchina da presa. Come sempre vi aspettiamo nei commenti per conoscere la vostra opinione. 

Facebook
Twitter