Michael B. Jordan sul mancato Oscar a Chadwick Boseman

Michael B. Jordan è intervenuto dopo che la rassegna numero 93 degli Oscar ha visto trionfare Anthony Hopkins, contro molti pronostici che avrebbero voluto il compianto Chadwick Boseman trionfare grazie al ruolo di Levee in Ma Rainey’s Black Bottom.

L’attore che aveva recitato al fianco del compianto Boseman in Black Panther ha dichiarato:

È così che mi sento onestamente al riguardo. Non c’è nessun premio che possa convalidare la sua eredità. Non c’è vittoria che possa portare via qualcosa dalle vite che ha influenzato nel mondo. Quindi bisogna guardare i doni e le benedizioni che ci ha lasciato, la cosa più grande che potremmo davvero chiedere“.

La collega Viola Davis però lo aveva ricordato con grandissimo affetto:

“Quello che ricorderò è la sua integrità, e lo so che la gente una spesso questa parola, almeno tanto quanto la parola “geniale”. Ma in realtà non c’è poi tutta questa integrità in giro, perché c’è bisogno di molto coraggio per essere autentici. Come si suol dire, “il coraggio è soltanto paura che ha detto le sue preghiere”. Quello che avvertivo è che non fosse interessato a essere una star del cinema, preferiva essere un grande artista. Credo che molte volte, la gente guardi alla vita di qualcuno al contrario. Adesso sfortunatamente sappiamo che Chadwick è morto di cancro a 43 anni, ma davvero, [il suo personaggio] Leeve rappresenta così tanti uomini neri che vivono in America. Quello che dobbiamo affrontare ogni giorno è il trauma del nostro passato, cerchiamo di guarire, cerchiamo di accettarlo, e al contempo negoziamo con i nostri sogni e con ciò che vogliamo diventare.”

E voi, cosa ne pensate delle parole di Michael B. Jordan sul mancato premio Oscar a
Vi è piaciuto questo articolo?
Fatecelo sapere nei commenti. Per questa ed altre news e per rimanere sempre aggiornati sul mondo del cinema attraverso focus, classifiche e recensioni, veniteci a trovare sul nostro sito: Ciakclub.
Facebook
Twitter