Lupin è realmente esistito? La storia vera del ladro gentiluomo

Il 5 ottobre è arrivata su Netflix la terza stagione di Lupin, serie TV con protagonista Omar Sy nei panni di Assane Diop. Il “ladro gentiluomo” al quale si ispira il protagonista, il celeberrimo Arsenio Lupin, è effettivamente esistito? Qual è la vera storia dietro il personaggio ideato nel 1905 da Maurice Leblanc? Scopriamolo in questo articolo.
Lupin è realmente esistito? La storia vera del ladro gentiluomo

Dal 5 ottobre ha fatto il suo esordio su Netflix la terza stagione di Lupin, serie con protagonista l’amatissimo attore francese Omar Sy nei panni di Assane Diop. Fin dalla prima stagione il pubblico è sembrato molto entusiasta di vedere sul piccolo schermo un adattamento che traesse ispirazione dall’iconico personaggio partorito nel 1905 dalla mente di Maurice Leblanc. La storica serie animata ha sicuramente contribuito a creare intorno al personaggio una vera e propria lore, tanto che se c’è una questione che è sempre stata al centro del dibattito pubblico, questa è proprio l’origine del personaggio.

La serie TV Netflix ha ovviamente donato nuova linfa al personaggio, nonostante quello interpretato da Omars Sy non sia effettivamente il “ladro gentiluomo” che abbiamo imparato a conoscere grazie ai romanzi e alle varie trasposizione televisive e cinematografiche, quanto piuttosto un imitatore, se così si può dire. Fin dall’episodio pilota abbiamo infatti compreso come Assane Diop si sia ispirato alla figura di Arsenio Lupin leggendo un libro regalatogli dal padre per il suo compleanno. Ma il personaggio di Lupin trae effettivamente ispirazione da un ladro realmente esistito? Probabilmente sì.

Sebbene infatti Maurice Leblanc abbia sempre negato una qualsiasi connessione con una figura realmente esistita, si pensa infatti che Arsenio Lupin possa essere stato plasmato intorno a quella di Marius Jacob, un anarchico e criminale francese vissuto tra le fine dell’ottocento e i primi anni del novecento. Marius sembra infatti che fosse una sorta di Robin Hood, e che organizzava i propri furti con l’obiettivo di rubare ai ricchi per finanziare il movimento anarchico francese. Un’analogia molto simile con il personaggio di Lupin.

Insomma il “ladro gentiluomo” potrebbe essere effettivamente ispirato alla figura di questo celeberrimo criminale francese, ma se riguardo a questo purtroppo non abbiamo alcuna certezza, sembra piuttosto evidente che la serie Netflix abbia trovato ispirazione in alcuni eventi realmente accaduti. Primo su tutti, per esempio, quello che ruota intorno alla collana presente nell’episodio pilota, appartenente a Maria Antonietta e entrata al centro di uno scandalo secondo cui un acquirente avrebbe tentato di vendere i diamanti che la componevano. Un fondo di verità, nella storia di Lupin, probabilmente c’è. 

E voi? Avete già visto la terza stagione di Lupin? Qui potete trovare la nostra recensione. Fateci sapere nei commenti cosa ne pensate. E soprattutto, conoscevate la storia dietro al personaggio?

Facebook
Twitter