L’uccello di Hunger Games esiste davvero? E può imitare i suoni?

Hunger Games, in onda in televisione questa sera, è un film che, a suo modo, ha avuto un grandissimo impatto sul cinema contemporaneo. Se non conoscete la serie e volete sapere quale sia e se esista l'uccello presente nel logo della serie, questo articolo fa per voi.
La ghiandaia imitatrice nel logo di Hunger Games

In onda questa sera 26 Ottobre 2023 (ore 21:15 su Italia 2), Hunger Games è una pellicola che ha profondamente influenzato l’immaginario cinematografico e la cultura pop dei primi anni Dieci. Interpretato da un ricchissimo cast di star cinematografiche (da Jennifer Lawrence a Donald Sutherland, da Lenny Kravitz a Stanley Tucci, da Josh Hutcherson a Jack Quaid), il film vede protagonista un gruppo di giovani che, in un mondo post-apocalittico, è impegnato in terribili giochi che hanno in palio la stessa sopravvivenza degli individui coinvolti. Una sorta di giochi gladiatorii futuristici.

Il film, uscito nelle sale di tutto il mondo nel 2012, ha avuto un grande impatto sul pubblico (l’incasso totale è stato di quasi settecento milioni in tutto il mondo). In particolare, è stata la protagonista Katniss Everdeen, interpretata dall’antidiva per eccellenza Jennifer Lawrence, a diventare una vera e propria eroina popolare del cinema contemporaneo. Coraggiosa, bella, leale e intrepida, tra i numerosi soprannomi che le vengono affidati nel corso dei film. La giovane viene ripetutamente chiamata ghiandaia imitatrice, uccello che funge poi da elemento chiave per lo sviluppo delle vicende, nonché da simbolo dell’intero franchise.

L’uccello in questione, oltre ad essere il soprannome della protagonista, è anche un elemento diegetico delle pellicole. Fa parte del mondo in cui si svolgono le vicende, con la sua importanza che aumenta di film in film (tanto che la terza e la quarta opera della serie, in originale, contengono il nome del pennuto). La ghiandaia imitatrice non è però solo un elemento narrativo, ma un animale realmente esistente. Fa parte dell’estesa famiglia dei corvidi e il suo nome tecnico è Garrulus glandarius. La ghiandaia imitatrice, chiamata così per la sua capacità di replicare suoni presenti nel suo ambiente, è di piccole dimensioni e ha un piumaggio beige-nero-blu molto caratteristico. L’uccello utilizza la sua capacità di replicare i suoni, anche umani, sia per lo scopo di proteggersi dai potenziali predatori, sia per cacciare a sua volta (si nutre di piccoli animali, ma anche di vegetali). Si può vedere anche in svariate zone del nostro Paese.

Sapevate che un prequel di Hunger Games è in uscita imminente? La Ballata dell’Usignolo e del Serpente avrà un cast ricchissimo.

Facebook
Twitter