Lincoln: il film con Daniel Day-Lewis è storicamente accurato?

Stasera, 6 marzo 2024, va in onda in tv Lincoln, il film di Steven Spielberg del 2012 con Daniel Day-Lewis nei panni del sedicesimo presidente degli Stati Uniti d’America. Ma quanto è storicamente accurata la pellicola? Spielberg sarà stato scrupoloso nel raccontare la storia americana? Scopritelo subito!
Daniel Day-Lewis nei panni del presidente Lincoln nell'omonimo film di Steven Spielberg

Questa sera, 6 marzo 2024, va in onda in tv su TV2000 alle 21:30 Lincoln, pellicola del 2012 di Steven Spielberg con protagonista Daniel Day-Lewis nei panni del sedicesimo presidente americano. Il film, in particolare, si focalizza sugli ultimi mesi d vita di Lincoln e trae il suo materiale da Team of Rivals: The Political Genius of Abraham Lincoln, biografia ad opera della storica e giornalista premio Pulitzer Doris Kearns Goodwin. Ma Spielberg sarà riuscito a fare onore alla materia prima? O Lincoln, pur restando un ottimo film, va considerato una cattiva rappresentazione storica?

Partiamo dal presupposto che un lungometraggio, a meno che non sia di stampo documentaristico, sarà sempre un po’ romanzato. Quindi, se cercate in Lincoln l’accuratezza storica nei minimi dettagli, non possiamo che rimettervi alle parole con cui Ridley Scott ha difeso il suo Napoleone dagli storici. Tuttavia, questo non significa che un ogni imprecisione storica può essere giustificata in nome della libertà artistica. Spielberg ha quindi ben pensato di assumere come consulente Harold Holzer, co-presidente dell Abraham Lincoln Bicentennial Foundation. Lo stesso Holzer ha poi ammesso che il film presenta una serie di inaccuratezze, come il fatto che alcuni cittadini americani potessero ricordare a memoria dei discorsi di Lincoln riconosciuti a livello nazionale solo nel tardo ventesimo secolo, ma la pellicola non è priva di meriti sul fronte storico.

Barry Bradford, membro dell’Organizzazione degli storici americani, ha elogiato i costumi e la cura nella rappresentazione dei personaggi e dei rapporti che intercorrevano fra loro. La performance di Day-Lewis, insignita dell’Oscar e certamente tra le sue miglior interpretazioni, è stata considerata molto realistica e posta a confronto coi resoconti contemporanei della figura di Lincoln. In generale, più di uno storico ha riconosciuto che, nonostante non fosse perfetto, Lincoln è stato un prodotto al di sopra la media per accuratezza storica rispetto agli standard hollywoodiani.

Dal coro, però, si sono sollevate anche voci più severe. Ad esempio, quella di Eric Foner, storico Premio Pulitzer e professore alla Columbia University, che ha accusato la pellicola di esagerare la possibilità che, nel gennaio del 1865, la guerra di secessione si sarebbe potuta concludere col totale ripristino della schiavitù, o di ignorare che l’origine del tredicesimo emendamento non va attribuita a Lincoln, ma ad una petizione organizzata nel 1854 dalla Women’s National Loyal League, organizzazione abolizionista al femminile guidata da Susan B. Anthony e Elizabeth Cady Stanton. Kate Masur, invece, lamenta lo sminuimento del ruolo della comunità afroamericana nelle vicende.

In conclusione, Spielberg non passa la verifica di storia a pieni voti, ma, prima di chiudere questa analisi, vogliamo ricordare le parole del Dr. Dr. David Woodard, della Concordia University. Al pannello di discussione della Minnesota Civil War Commemoration Task Force, il Dr. Woodrad ha dichiarato, pur essendo uno storico, di aver provato a guardare il film con gli occhi di una persona ignara delle vicende narrate e di essersi posto una sola domanda: dopo aver visto il film, avrebbe voluto approfondire la storia di Lincoln? Per Woodard, la risposta è sì. Ed è forse questo il vero obbiettivo di una pellicola a tema storico: più che essere una rappresentazione impeccabile, di generare interesse nello spettatore per un determinato evento o periodo storico. Per chi è alla ricerca di analisi approfondite e minuzie storiografiche, basta procurarsi il libro della Goodwin.

E voi avete visto Lincoln? Vi ha spinto ad approfondire la storia del presidente americano? Ditecelo nei commenti e continuate a seguirci per tutti gli aggiornamenti su cinema e serie tv.

Facebook
Twitter