Limitless, la spiegazione del finale del film con Bradley Cooper

In onda questa sera in TV, Limitless è un film del 2011 diretto da Neil Burger basato sul romanzo di Alan Glynn Territori Oscuri. L’utilizzo di un farmaco sperimentale consente di aumentare le proprie capacità cerebrali oltre i limiti umani, ma quali saranno le conseguenze nel finale del film?
Robert De Niro e Bradley Cooper in una scena del film Limitless

In onda questa sera, 6 novembre 2023, a partire dalle 21.04 su Canale 20, Limitless è un interessante thriller/sci-fi con protagonista Bradley Cooper ed il grande Robert De Niro. Il film segue l’ascesa dello scrittore senza fortuna Eddie Mora nel mondo degli affari dopo aver assunto una misteriosa pillola. Ma come finisce il film?

Grazie alla NZT-48, della quale abbiamo già parlato approfonditamente, Eddie è in grado di aumentare vertiginosamente le proprie capacità cerebrali. Completa il suo libro, impara svariate lingue, a suonare uno strumento, replica tecniche di combattimento e acquisisce ogni segreto finanziario, entrando in contatto con il numero uno di Wall Street, Carl Van Loon (De Niro). Nel frattempo però il suo “spacciatore”, nonché ex cognato Vernon, viene ucciso, e lui finisce invischiato con la mafia russa.

Sempre più dipendente dalla pillola, Eddie, che ha finanziato una massiccia produzione di NZT, deve quindi resistere agli effetti collaterali ma soprattutto salvare la propria vita. Sarà grazie alla sua astuzia e alle capacità ottenute con la pillola che riuscirà a scampare ad ogni pericolo.

Nel finale, un anno dopo la pericolosa escalation, Eddie è candidato addirittura al Senato degli Stati Uniti ma viene rintracciato da Van Loon che, dopo aver prelevato l’azienda che produce NZT, lo ricatta. Peccato che nel frattempo, il personaggio interpretato da Bradley Cooper, che abbiamo ampiamente apprezzato a Venezia 80 nel film da lui diretto Maestro, ha sviluppato ancora di più il farmaco.

Libero dagli effetti collaterali e vinta la dipendenza, Eddie ha reso più efficace la nuova pillola, riuscendo a mantenere le connessioni e sinapsi stimolate dalla stessa. Le sue capacità sono adesso incredibili, tanto da poter anticipare gli eventi e diagnosticare il cancro a Van Loon con il solo utilizzo del tatto. Il Limitless, senza limite, inseguito per tutto il film è diventato realtà.

Facebook
Twitter