Ladyhawke: trama e cast del film cult di Richard Donner

Se volete farvi un viaggio nel tempo, non potete perdervi Ladyhawke. Il fantasy girato completamente nella nostra Italia, ha un cast eccezionale di star diventate tali grazie ai cult degli anni '80. La storia è quella d'amore tra i due protagonisti, intralciata dalla magia nera ma aiutata da amici incontrati lungo il viaggio. Qui sotto i dettagli!
Rutger Hauer e Michelle Pfeiffer in una scena del film Ladyhawke

Richard Donner con Ladyhawke, ci regala una storia d’amore ambientata nel mondo medievale delle leggende, dei cavalieri, dei castelli, delle spade sguainate e delle sete di abiti principeschi. Uscito nelle sale 1985, il film fantasy è diventato un vero e proprio cult del genere, sia per la trama che per il cast a dir poco stellare!

Siamo nella corte francese di Aguillon guidata da un vescovo-signore avaro e dall’animo corrotto. L’uomo si invaghisce di Isabella d’Angiò,  una donna ammirata da molti per la sua bellezza ma che ricambia esclusivamente e appassionatamente l’amore di Etienne Navarre, il biondissimo ed affascinante capo delle guardie del castello.

L’oscuro signore di corte per intralciare i due innamorati e separarli, getta su di loro una maledizione che segnerà le loro vite in eterno: li trasforma in animali. Lei diventa una poiana codarossa di giorno, un grazioso falco sempre appresso al braccio del cavaliere. Lui diventa un lupo corvino di notte. Nonostante il nefasto destino, i due decidono di non rinunciare al loro amore e tentano di rompere l’incantesimo avvalendosi dell’aiuto di Philippe detto Il topo.

Grazie al ladruncolo quella raccontata non sarà solo una pagina d’amore di coppia in un’epoca antica come quella del Duecento, ma si svilupperà anche una narrazione che esalta il potere dell’amicizia e della fiducia.

La Ladyhawke (che significa “la donna amata dal poeta“) di Michelle Pfeiffer, diventata una star per noi pubblico grazie al suo vestito blu in uno dei cult più amati degli ’80, è perfettamente in sintonia con il compagno d’azione Rutger Hauer. I due si guardano, agiscono e si amano in maniera incredibilmente verosimile.

L’attore olandese, conosciuto come colui che nel Blade Runner di Ridley Scott ha pronunciato uno dei monologhi più potenti di sempre, viene egregiamente sostenuto dalla sua spalla destra Matthew Broderick, che veste benissimo i panni di un giovanissimo Philippe Gaston e che quest’anno è stato protagonista in una delle tantissime serie di successo sul caso dell’Oxycontin.

Da menzionare nel cast anche John Wood, Ken Hutchison, l’italiano Gianciarlo Prete e poi Alfred Molina, il marinaio sovietico di Chris Bernard in Lettera a Breznev (1985).

Il film, che andrà in onda stasera 19 dicembre 2023 alle ore 21.15 sul canale Nove, nonostante gli anni passati, risulta ancora un ottimo fantasy cinematografico. Avvincente, divertente, romantico, affascinante, deve sicuramente parte del suo successo al trio di attori eccezionali, nel loro periodo di splendore lavorativo.

Facebook
Twitter