La donna che visse due volte: spiegazione del finale del film di Hitchcock

La donna che visse due volte è uno dei grandi capolavori del cinema. In questo film Hitchcock dà il meglio di sé, confezionando un prodotto ricco di simbologie e misteri. Il finale, per esempio, è molto enigmatico e si presta a diversa interrogazioni. Ci sarà anche un remake del film, e il protagonista potrebbe essere Robert Downey Jr.
La donna che visse due volte: spiegazione del finale del film

La donna che visse due volte (Vertigo in lingua originale) è un film del 1958 diretto da Alfred Hitchcock. È considerato uno dei film più influenti e importanti della storia del cinema, nonostante l’accoglienza tiepida che gli fu inizialmente riservata all’uscita. È anche uno dei film più rappresentativi del Maestro della Suspense, che grazie all’uso magistrale di colore e fotografia e una narrativa complessa confeziona un prodotto che ancora oggi affascina i cinefili di tutto il mondo.

La trama del film è decisamente intricata, ricca di suspense e mistero. Il protagonista è John “Scottie” Ferguson (interpretato da James Stewart), un ex detective che soffre di acrofobia. L’uomo viene incaricato da un vecchio amico di seguire la moglie, che sembra identificarsi nella bisnonna, morta suicida. In breve il detective si innamora della donna (Kim Novak), ma entrerà anche in una spirale fatta di bugie, mistero, ossessioni e inganni. La donna che visse due volte è un film sicuramente complicato e psicologico, e il suo finale non è da meno.

L’enigmatico finale

James Stewart e Kim Novak in una scena del film
James Stewart e Kim Novak in una scena del film

La scena finale è, come tutto il film, enigmatica e ambigua. Scottie, dopo aver scoperto la vera identità di Judy, la costringe a tornare sul luogo del delitto. I due salgono sul campanile dove la donna confessa il piano al detective e iniziano a litigare. Judy però ribadisce il suo amore per l’uomo, che la bacia appassionatamente.

Il film sembra concludersi con un lieto fine, ma all’improvviso compare una figura misteriosa dalle scale del campanile. Judy si spaventa e precipita a terra, proprio come era successo alla vera Madeleine. La figura misteriosa è una suora, che dopo aver assistito alla caduta di Judy fa il segno della croce e suona le campane. ll film si chiude con il detective, apparentemente guarito dalla sua paura delle altezze, che sconvolto fissa – un’altra volta – il punto in cui la donna è caduta.

Diverse interpretazioni

Il finale del film lascia aperti diversi interrogativi. Forse Scottie seguirà la sua amata e salterà dal campanile. Forse quello che vediamo nel film è tutta una sua fantasia. O, ancora, può essere che Judy si sia buttata apposta. Il film inoltre, come tutti i lavori di Hitchcock, è ricco di simbologie e metafore. La suora, per esempio, può essere vista come un simbolo di castità e purezza, in contrapposizione a quello che rappresenta la figura di Judy, cioè una donna ambigua che si è macchiata di un orrendo crimine.

È un finale che si presta alle interpretazioni più disparate, da quelle più metaforiche a quelle più verosimili. Quel che è certo è che fa rimettere in discussione allo spettatore tutto il film, facendolo interrogare su ciò che è vero e ciò che non lo è.

La donna che visse due volte: il remake con Robert Downey Jr.

Downey Jr. potrebbe essere nel remake de La donna che visse due volte
Downey Jr. potrebbe essere nel remake de La donna che visse due volte

Come vi avevamo già detto in questo articolo, il capolavoro di Hitchcock tornerà con un remake. La Paramount Picture, che ne detiene i diritti, ha infatti deciso di proporre una nuova versione del film, e pare che Robert Downey Jr. sia interessato a interpretare il protagonista. L’attore figura inoltre come produttore del remake, insieme alla moglie Susan Downey. Sarebbe sicuramente interessante vedere Iron Man nei panni di Scottie Ferguson. 

Noi non vediamo l’ora di guardare questo remake, ma nel frattempo consigliamo a tutti di rivedere La donna che visse due volte, che con quella trama intricata e quel finale enigmatico rimarrà per sempre una pietra miliare del cinema. Restate aggiornati su questa e tante altre notizie su CiakClub.it!

Facebook
Twitter